Vivere di Trading Online è possibile? Si, se sai come fare!

0
301
vivere di trading online

Guadagnare Trading sono due tra le parole più digitate sui motori di ricerca; la gente, incuriosita, vuole sapere se è possibile vivere di trading online.

La risposta a questa domanda richiede, però, alcuni piccoli accorgimenti necessari per chi vuole fare il trader.

Non si tratta di cose dell’altro mondo, ma di alcune deduzioni logiche che è bene memorizzare per approcciarsi agli investimenti con intelligenza. Come fare trading da casa? Con arguzia. Se si sceglie di fare il trader come lavoro bisognerà fare delle scelte importanti e verificare che sussistano delle condizioni ideali per poter avere un’entrata sufficiente a quelle che sono le nostre esigenze.

Ma partiamo dal principio e cerchiamo di fare il punto.

Vivere di Trading Online si può? Alcune premesse

Vivere di trading online è possibile, ma non è semplice. Cosa significa? Significa che per iniziare a guadagnare seriamente dal trading ci sono delle condizioni che vanno prese in considerazione. 

Chi fa trading online punta ad avere un guadagno costante. Ma negli investimenti la costanza è una grande incognita. Questo vuol dire che per molti può sembrare un sogno irraggiungibile e difficile da portare a compimento. 

In questo articolo spiegheremo, in buona sostanza, cosa serve per diventare un trader profittevole e capace di poter fare il trading come primo lavoro. 

Le condizioni per fare il trading come lavoro sono dei punti cardine da tenere in considerazione. Ricorda che fare il trader è una professione molto impegnativa, che richiede passione, disciplina e costanza. 

Ora bando alle ciance e cerchiamo di elencare quali sono gli ostacoli tra di noi e il vivere di trading. 

La lista di ostacoli

1) non avere un capitale adeguato
2)puntare a fare grandi profitti esponendosi troppo
3) iscrizioni su piattaforme di trading scam
4) l’assenza di una strategia adeguata
5) non avere un trading plan
6) non differenziare il proprio patrimonio
7) l’assenza di un money management
8) l’incapacità di gestire il rischio

Quanti soldi si guadagnano facendo trading?

Non esiste una risposta precisa a questa domanda. La cosa importante da fare presente è che tutti sono attratti dall’idea di guadagnare da un pc o da uno smartphone. 

Resta il fatto che c’è chi guadagna milioni di dollari, e chi pensa di diventare ricco investendo 100€. Il problema sta tutto li. Una delle cose essenziali per diventare un trader di successo è un capitale di partenza adeguato alle circostanze. 

È vero che puoi ottenere grandi risultati con 100€. Portare un conto trading da 100 a 200€, significa aver generato un profitto del 100%. Non è poco, vero?

Infatti. Pensate lo stesso guadagno rapportato ad un milione o a 10 milioni di capitale.

Elementi essenziali per guadagnare col trading online

Sono 4 i campi in cui è necessario formarsi per avere successo e vivere di trading online:

  1. studio costante e disciplina 
  2. imparare a saper perdere denaro 
  3. studiare analisi tecnica e fondamentale
  4. creare un money management adeguato per elaborare piani di recupero

Come abbiamo già specificato, l’elemento psicologico è un punto determinante dell’approccio al trading. Molto spesso chi si approccia a questa attività pensa che sia tutto facile, magari attratto erroneamente da pubblicità ingannevoli che vi mostrano sedicenti guru al bordo di Ferrari e Lamborghini. 

È possibile. Se c’è chi l’ha fatto la risposta è SI.

Ma, di certo, il percorso per diventare ricchi non è di certo semplice. O forse pensi che la ricchezza sia un diritto? Non lo è, non lo è mai stato per chi non nasce ricco di famiglia.

E anche chi è ricco dalla nascita, non ha il diritto di rimanere ricco a vita se non impara a gestire le proprie finanze, i propri averi e il proprio patrimonio con padronanza e arguzia. 

Cosa da ricordare…

Vivere di trading è impossibile senza studiare. Impara il funzionamento del forex, dei mercati finanziari e dal mercato azionario. Solo in questo modo potrai imparare a utilizzare gli strumenti di analisi che le piattaforme mettono a disposizione. Ogni analisi parte dal grafico di riferimento, e su quello strumento è necessario saper cogliere i potenziali segnali di ingresso per posizionarsi a mercato. 

Un consiglio? Studiare sodo e prendere esempio da chi è riuscito a creare ricchezza con trading e puntare a diventare un professionista.

Sei curioso di sapere come funziona il trading e quali sono gli strumenti che devi conoscere? 

Abbiamo il corso che può fare al caso tuo: clicca qui 

Da ogni sconfitta trai una conquista

Se ci rifletti devi porre tutto in un contesto di percentuale mensile che vuoi ottenere. Ci sono trader che si accontentano del 4% e che, quindi, puntano a realizzare un profitto costante nel tempo. Questo significa implementare il proprio conto del 48% all’anno. 

Su questi profitti vanno anche calcolate le tasse dal momento in cui decidi di prelevare i tuoi profitti, pari al 26%.

Ora qual è il capitale necessario da investire per puntare a guadagnare il 48% all’anno ed essere soddisfatti dei propri introiti. Non devi scoraggiarti, ma è necessario conoscere la realtà dei fatti.

Ci sono trader che arrivano a guadagnare nel tempo con la costanza.

Mettiamo caso che il tuo capitale di partenza sia di 10.000$. 

Nel giro di 5 anni, con un implemento annuale del 48%, e quindi il 4% al mese, potrai raggiungere una cifra interessante. 

Per l’esattezza 105.092,15 €. Mica male, no? Si tratta di un ritorno di 10x. Ma si tratta sempre di 5 anni, e di pazienza e disciplina. Questo, soprattutto, fino a quando non raggiungi una padronanza adeguata degli strumenti di trading, leva in prima fila. 

Infatti utilizzando la leva in maniera adeguata e controllando il rischio, realizzare il 4% al mese non è impossibile. Ma allora per quale motivo sono pochi i trader che ce la fanno? 

La verità è che la maggior parte dei trader utilizza delle strategie e degli approcci totalmente sbagliati. 

Gli elementi cardine sono 4:

  1. Capitale a disposizione
  2. Formazione e strategia 
  3. Disciplina e Costanza. 
  4. Money Management

Ovviamente bisogna puntare in alto. Se voglio realizzare il 4% mi porrò come obiettivo di guadagnare il 10%. Questo ti porterà ad affinare le strategie, a superare te stesso e, nel tempo, potrà portarti gestire il rischio in maniera saggia.

vivere di trading online oggi

Le leggende su Internet 

Almeno una volta nella tua vita avrai sentito la storia dell’imprenditore che vuole arricchire tutti gli italiani, o del calciatore x che è diventato ancora più ricco grazie al trading. O, ancora, la storia della casalinga che ha scoperto il trading online e che ora è diventata ricchissima. Ecco, tutte queste storie fanno passare un messaggio sbagliato: col trading puoi guadagnare soldi facilmente e senza fare un cazzo.

Lavorare come trader è tutt’altra cosa. Non esiste nessun uomo o donna che deposita del denaro e senza capire nulla, di punto in bianco, si arricchisce.

Le storie che si leggono in rete, spesso, ci inducono a credere che esista una sorta di Campo dei Miracoli dove i soldi crescono sugli alberi senza sforzi. 

Nella realtà dei fatti è matematicamente provato che chi si accosta al trading senza arte nè parte è destinato a bruciare tutti i suoi soldi e in pochissimo tempo. In questa disciplina ogni cosa dipende dall’impegno e dalla formazione che si decide di intraprendere per diventare un professionista. Il lavoro duro, la perseveranza, la determinazione e il lavoro sodo porteranno dei risultati nel tempo. 

Le storie di chi guadagna milioni di euro dal trading per il solo fatto di aver depositato su una piattaforma x o y, servono solo ad attirare polli nella rete. In genere vi accosteranno un consulente che vi proverà a dare delle indicazioni ma che, alla fine della corsa, avrà solo causato delle perdite. L’intento di molti broker scam, quelli che telefonano a casa e vi chiedono di depositare, alla cieca, sul loro broker, sono le piattaforme da cui dovete diffidare. 

Ecco un elenco dove la CONSOB ha elencato tutti i broker sospesi in Italia perché illegali. 

Ma esiste chi ha fatto molti soldi in poco tempo col trading?

La risposta è si, esiste. Sono esistiti da sempre quei fuori classe che, in poco tempo, sono riusciti ad accumulare una fortuna degna di nota, ma sono pochi. È un poi come fare il 6 al superenalotto. Stiamo parlando di uomini che si sono trovati in portafoglio lo strumento giusto, o che hanno saputo cogliere l’attimo. 

Oggi molti di loro sono annoverati tra gli uomini più ricchi del pianeta e le loro storie devono essere un monito per tutti noi. 

Scopri le storie dei Trader più famosi del mondo. 

La verità, però, è che non tutti possono avere la fortuna che ha avuto chi ha accumulato Bitcoin quando valevano 1 centesimo. Chi ci credeva all’epoca? Nessuno. Chi credeva in Amazon quando Amazon è nata? Eppure chi ha comprato 1.000€ di azioni Amazon nel 2010 oggi ha maturato un profitto di 13.280€.

E chi, invece, ha preferito investire 1000€ su Netflix sempre 10 anni fa, oggi si ritrova con 42.808€. Se qualcuno ha ancora il coraggio di dire che il trading non funziona vi sta prendendo in giro. Piuttosto: esiste chi ha fiuto e chi non ha fiuto, e l’intento mio, dei miei compagni di viaggio e della mia school è quello di creare studenti e professionisti che abbiano l’obiettivo di diventare dei segugi del mercato.

Solo così si potranno ottenere grandi risultati. 

Attenzione, Concentrazione, Ritmo e Vitalità 

Ti starai quindi chiedendo se è possibile vivere di Trading. La risposta la possiamo avere solo se ci arriviamo per logica. Mettiamo caso che hai appena aperto la tua partita iva e che stai per avviare il tuo business. Investiresti mai nella prima cosa che ti viene proposta? Io personalmente no.

La prima cosa da fare è indagare, ragionare, analizzare il mercato, ponderare e fare le dovute considerazioni. Solo così si svilupperà il fiuto necessario per diventare un vincente.

George Buchananan amava ripetere

“uno sciocco e il suo denaro presto si separano”.

Obiettivo cardine? Non essere sciocchi. 

Una volta che si è iniziata l’attività di trading è necessario non farsi prendere dal panico. Quando vogliamo che qualcosa funzioni, è necessario porsi degli obiettivi, pianificare, tenere un bilancio ed esaminare le proprie migliorie o i propri peggioramenti. L’attività di trading va gestita come si gestisce un’azienda, sotto tutti i punti di vista. 

Quindi quando cerchi su Google “Vivere con il trading Online” dovresti collateralmente cercare “Migliore corso di Trading Online” e pensare a quanto sei disposto ad investire nella tua formazione.

Il successo è una conseguenza del proprio lavoro e di come siamo stati capaci di strutturarlo. Sentire dire che un trader a Wall Street ha guadagnato 1 milione di dollari in un mese, magari può anche essere vero, ma ci si dimentica di valutare alcuni parametri:

  • con che capitale ha operato quel trader?
  • quanto si è esposto? 
  • quale strumento o strumenti ha scelto? 

Se volete vivere di trading online non fatevi abbindolare dalla vanagloria. Gestire un milione di euro non potrà mai produrre gli stessi frutti di chi gestisce 1000 euro. Per questo il tutto va seguito in maniera proporzionale. Se sei all’inizio il consiglio è quello di aprire subito una piattaforma DEMO senza rischi. Grazie al trading simulator potrai provare le strategie, imparare il funzionamento del trading, i time frame, le size senza rischiare neanche un centesimo.

La strada verso il successo parte dalla gradualità. Vero è che quasi il 90% delle persone che provano il trading perde il proprio denaro. E di quelli che giocano a Calcio, quanti arriveranno in serie A? 

L’obiettivo deve essere quello di rientrare nel 10% di quelli che spaccano tutto. Per farlo adesso ti daremo 10 consigli per Guadagnare col Trading Online e puntare alla Serie A. 

10 consigli per vivere di trading 

10 consigli per vivere di trading Esistono dei consigli per vivere di Forex e trading online? La risposta è si.

Si vuoi vivere di trading è necessario iniziare ad impostare la mentalità necessaria seguendo le regole che hanno aiutato altri, prima di te, a fare del trading online la prima fonte d’entrate. La speranza è che tu possa, nel modo corretto, raggiungere tutti gli obiettivi che ti sei posto. E allora dedichiamo queste parole al tuo successo, alla tua riuscita, alla tua carriera e ai tuoi obiettivi. 

Primo consiglio per vivere di trading online: Occhio alle aspettative 

Uno degli errori madornali quando si vuole vivere di trading è quello di crearsi delle false aspettative. Questo errore si commette dal momento in cui si diventa ossessionati dai guadagni. Concentrando tutto il focus su questo obiettivo il rischio più grande è quello di esporsi troppo sul mercato. Per questo motivo il rischio elevato può comportare la perdita di tutto il capitale investito, e sarebbe l’inizio della fine. Ci vuole equilibrio. 

La base di una strategia di trading vincente

  1. Money management
  2. Gestione del rischio

Non puntare, quindi, a raddoppiare il capitale in pochi giorni. Ci vuole costanza e disciplina in questa attività. Quindi poniti degli obiettivi reali e perseguibili. Un profitto alto in poco tempo comporta un rischio alto. Quindi piedi per terra e realismo. 

Il tutto deve essere strettamente legato al tuo capitale di partenza. Pensare di depositare 1000 euro su una piattaforma e diventare milionari nel giro di qualche settimana con poche operazioni non porterà a nulla di buono ed è impossibile.

Chi comincia il trading online e si da ossessionare dai guadagni rischierà di aprire tante posizioni e in poco tempo. Quando si aprono molte posizioni nell’arco di una giornata, si sta rischiando di andare in margine call. Siccome, tra le varie cose, il forex è un mercato liquido ma poco volatile (in questo cripto e azionario spadroneggiano), il principale rischio è quello di vedere una size troppo elevata in gioco. Aumentare la size per guadagnare con pochi pispolate è una cosa sbagliata. Il rischio di sovraesporsi comporta la possibilità alta di vedere il proprio capitale azzerato. 

Una delle regole da ricordare per fare soldi col trading è quella di fare il denaro necessario per dimenticarsi di fare ancora più denaro. Riflettici.

Quindi servono obiettivi realistici. Ambiziosi, si. Ma proporzionali al mio investimento e al mio grado di rischio. Piuttosto di puntare la tua attenzione solo ed esclusivamente sul fare denaro, il nostro consiglio è quello di imparare una strategia di trading da provare e riprovare, inizialmente, con delle size ridotte. Così facendo sarai nelle condizioni di poter controllare i tuoi investimento con una emotività diversa, l’emotività che serve per gestire una posizione di trading o un investimento in generale. 

Secondo consiglio per vivere di trading online: Concentrarsi sulla Gestione del Rischio 

Per compiere questa missione è necessario studiare i mercati finanziari. Diventa opportuno, quindi, conoscere i fondamenti del mercato ed essere sempre più coscienti delle dinamiche. Quando si investe su qualcosa che non si capisce, si rischia di sbagliare tutto. Lascia perdere gli investimenti se non hai idea di quello che stai facendo. 

Se, invece, hai voglia di studiare per costruire la tua carriera da investitore, procedi pure nella lettura di questo articolo e cerca di allinearti alle conoscenze necessarie per vivere di trading. 

La cosa fondamentale è che tu segua alla lettera queste semplici regole che rappresentano i pilastri portanti di una strategia di mercato profittevole. 

  1. investi solo ciò che sei disposto a perdere. Non mettere sul mercato i soldi che ti servono per vivere. 
  2. attua delle strategie di diversificazione evitando, ad esempio, di investire tutto il proprio capitale sul Forex. Esistono tanti altri strumenti: l’azionario, le criptovalute e le materie prime. Non si mettono mai tutte le uova in una piacere.
  3. Definisci che tipo di trader sei: operi a breve termine, a medio o a lungo? Ti ritieni un trader che ama il rischio, che gestisce il rischio o che non vuole rischiare?^ 
  4. Devi essere disposto a perdere. Se dopo che accadrà sarai ancora sul pezzo in maniera dweterminata e con costanza e disciplina, imparando dagli errori, sei sulla buona strada per eccellere. 

Terzo Consiglio per vivere di trading online: costruisci la strategia adatta a te

È necessario seguire una strategia chiara e univoca. Qual è il tuo approccio? Quanto ti sei formato? La cosa fondamentale è definire, in maniera chiara, la strategia che si intende mettere in atto. Non è detto che otterrai i risultati sperati in breve tempo. Quel che è certo è che ogni strategia di trading necessita degli accorgimenti, delle modifiche e degli adeguamenti anche in funzione a quello che accade attorno a noi.

Capita, ad esempio, che i trader si approccino allo stesso modo a tutti gli strumenti: sia valute che azionario, piuttosto che materie prime o indici. Sbagliato! Ogni strumento richiede il suo approccio e la strategia aeguata, soprattutto nel campo dell’Analisi Fondamentale. Fare il tradign forex in maniera corretta richiede la costruzione di una strategia adeguata che tenga in considerazione due variabili chiave:

  1. il tempo che ho da dedicare al trading
  2. il mio capitale di partenza 

Fattto questo ci saranno degli altri strumenti che dovrò avere sottomano. Alcuni fanno parte degli strumenti di analisi, altri ancora sono incentrati sulle tecniche che si devono usare nella propria strategia. Un altro consiglio è quello di leggere siti di settore e informarsi sempre su quello che sta accadendo nel mondo. I grafici si muovono per delle ragioni, non per forza di inerzia. Imparare ad essere dalla parte giusta del mercato è la prima regola per chi non vuole perdere soldi. Non scordarti dei backtest, specie all’inizio, fino a quando la tua strategia non sarà chiara. 

Quarto consiglio per Vivere di trading online: Metti le emozioni da parte

Non è semplice, specie per chi è agli inizi. Ma l’emotività gioca un ruolo cardine per chi vuole generare dei profitti col trading. Molti nuovi trader vedono l’attività di trading come un vero e proprio gioco d’azzardo. In quel contesto nasce una forma di competitività col mercato. Quando questo, poi, non riesce perché magari non ho ancora le conoscenze adeguate per farlo, l’emotività gioca la parte più nera di questo percorso. L’aspirante trader si abbatte e si sentirà profondamente deluso dalla propria performance.

Presupposti cardine per mettere da parte l’emotività: 

  1. Il trading non è un gioco d’azzardo
  2. Non puoi avere dei risultati se non studi sodo 
  3. Non incolpare il mercato se perdi. La colpa è tua e il mercato ha sempre ragione. 

Un segreto: non smetterò mai di ripeterlo; DEVI SAPERE QUELLO CHE FAI. Quindi è necessario conoscere il funzionamento degli investimenti e capire come muoversi senza indugi. La chiave per realizzare i profitti sul mercato, quindi, rimane la conoscenza, come amava ripetere Gann. Metti da parte le emozioni, opera con il ghiaccio nelle tasche e non farti coinvolgere dagli stati d’animo nella tua operatività. 

Se stai attraversando un periodo difficile della tua vita, non devi per nessun motivo rifugiare la tua frustrazione sui mercati finanziari. Approcciati con oggettività come fanno i professionisti, valutando tutto con la massima professionalità. Non sentirti il migliore e mettiti sempre in discussione: l’eccessiva sicurezza potrà rivelarsi deleteria qualora la propria analisi dovesse rivelarsi sbagliata. 

Quinta regola per vivere di trading online: usare i Take Profit e gli Stop Loss

Non importa quale sia il tuo approccio al trading. La cosa importante è utilizzare il take profit e stop loss. La traduzione è: prendi profitto e blocca perdita. Cosa significa? Si tratta di due ordini che ci permettono di chiudere in maniera automatica la nostra posizione. Se il mercato raggiungerà quel livello pre-impostato, la posizione verrà liquidata. Ma su quali basi si impostano gli stop loss e i take profit? 

In base al rapporto rischio rendimento che intendo attuare. Il nostro consiglio è di applicare un rapporto rischio rendimento di almeno 1:2. Questo significa che rischio 100 per avere un ritorno di 200. In questo caso, quindi, imposterò stop loss e take profit nei livelli che mi permettono di poter impostare il mio ordine realizzando questi presupposti. 

Take Profit

Si tratta di uno degli ordini più utilizzati sul mercato forex e nel trading in generale. Grazie al take profit la posizione si chiuderà dal momento in cui i prezzi avranno raggiunto il livello che mi sono posto, incassando il rispettivo guadagno.

Se, ad esempio, ho investito un lotto su EURUSD a 1.1000, e intendo chiudere la mia posizione con 1000 euro di guadagno, dovrò impostare il mio take profit a 1.1100, portare a casa 100 pips, incassare i guadagni e non pensarci più.

Stop Loss

Si tratta di un ordine parecchio utilizzato specie nel trading in CFD. Grazie allo stop loss la mia posizione si chiuderà nel momento in cui il prezzo avrà raggiunto il livello che mi sono posto, sottraendo dal conto la perdita.

Se, ad esempio, ho investito un lotto su EURUSD a 1.1000, e punto a realizzare 1000€, dovrò impostare il take profit a 1,1100. Seguendo la regola del rapporto rischio rendimento di 1:2, la cifra massima che posso perdere sarà 500€.

Dovrò impostare, quindi, lo stop loss a 500€ sotto il mio prezzo di ingresso, e quindi a 1,0950. Raggiunto questo livello la posizione si chiuderà in negativo a dovrò saper accettare la perdita. 

Prova adesso l’innovativa Station 5 per far trading come un professionista!

NB. Quando si impostano stop loss e take profit bisogna sempre tener conto dello spread del broker e dello slittamento (slippage) al quale potrò essere esposto. Ti raccomandiamo di scegliere i Migliori Broker Online per il tuo trading, così da poter operare su grafici attendibili e con spread molto bassi. 

migliori piattaforme di trading

Sesto segreto per vivere di trading online: Leggi le notizie di settore per esaminare l’andamento dei grafici 

Come si fa a guadagnare soldi con il Forex? La risposta sta sempre nella conoscenza. Per questo motivo dovrai consultare i siti di settore e tenerti al passo con le notizie che riguardano gli investimenti.

Tutti i movimenti più importanti dei mercati sono conseguenze di casus che vanno studiate, approfondite e, in un certo senso, previste. In tutto questo lavoro di studio sarà necessario creare un filo conduttore logico tra ciò che leggi. Dovrai, quindi, imparare ad avere l’elasticità mentale necessaria per far guidare i tuoi passi dalla lungimiranza. 

Non esiste un trader vincente che guarda solo l’andamento dei grafici o un trader vincente che segue solo le notizie. La verità è che per creare una strategia di trading vincente, devi combinare assieme più elementi che ti permetteranno di diminuire sensibilmente il rischio di perdere denaro. 

Molto spesso si rischia di avere strategie tecniche impeccabili, ma magari non sappiamo che a distanza i pochi minuti sarà pubblicato il dato NFP. Questo è un problema non di poco conto.

La vera ragione è che l’uscita della notizia potrebbe comportare il rischio di vedere il mercato andare nella direzione opposta rispetto alla nostra senza capire il reale motivo. Avere conoscenza di quello che succede sullo strumento che abbiamo scelto per il nostro investimento, è una delle chiavi principali per spalancare la porta verso il successo. 

Settimo consiglio per Vivere di trading online: evita l’overtrading

Capita spesso che un trader voglia a tutti costi individuare un entrata a mercato che magari non esiste. Infatti, l’ambizione di voler ottenere a tutti i costi un profitto genera l’errore di investire a mercato senza le dovute cautele. È un aspetto chiave della psicologia di cui ogni trader deve rendersi conto. Per questo è necessario riconoscere ed evitare l’overtrading.

Ne esistono principalmente due tipi:

– Attività di trading con frequenza elevata
– Un volume eccessivo nelle operazioni a mercato

Queste tipi di fenomeno sono l’esatto opposto di una giusta prospettiva di analisi e attività di investimento.

Trading con frequenza elevata

In un discorso di Warren Buffett dal titolo “How to stay out of debt”, l’Oracolo di Omaha ha centrato il punto: la disciplina.

“Nell’investire, devi aspettare di vedere chiaramente l’opportunità, perché i mercati non sono un gioco”.

Infatti, è necessario dover aspettare giorni e giorni osservando i cambiamenti del prezzo di un titolo o asset. Attesa per poter essere consapevoli di ciò che si sta facendo cercando di individuare il momento giusto.

Nel mondo del Forex e dei CFD questo insegnamento è altrettanto valido. Non è l’alto volume di operazioni a qualificare un trader come bravo. La disponibilità di un conto operativo con leva e l’assenza di strategia sono un pericolo per il nostro capitale. Quindi non operare a casaccio ma individuare trend e operazioni che vanno a target deve essere lo scopo di un buon trader.

Volume eccessivo di operazioni

Come accennato prima, l’altro problema legato all’overtrading è quello dell’eccessivo numero di operazioni a mercato. Il numero di posizioni aperte, nel caso dei cfd e broker forex, è incentivato dagli strumenti a disposizione.

Infatti, molti intermediari offrono la possibilità ai trader di utilizzare una leva molto elevata per effettuare operazioni. Questo meccanismo è stato ridimensionato dall’ESMA (European Securities and Markets Authority) che ha ridotto la leva nel forex per gli investitori non professionali.

Tuttavia, anche tra i più navigati o gli inesperti fanno trading su broker no ESMA che consentono la leva alta è un fenomeno diffuso. Questo strumenti permette di massimizzare il potenziale profitto di un operazione a mercato, con i suoi rischi.

La possibilità di utilizzare un volume maggiore per i propri investimenti ci espone anche all’amplificazione delle potenziali perdite. Il valore dei pip, a mercato, sarà maggiore con una leva alta, e di conseguenza i profitti e le perdite saranno maggiori.

Per questo motivo è importante gestire con rigore la leva e le proprie entrate per evitare rischi di margin call.

Ottavo segreto per Vivere di trading online: accetta le perdite

Ma è possibile fare operazioni che vadano sempre a profit?

Beh, anche i più bravi perdono, è la legge del mercato. Bisogna tenere a mente che nel trading è importante non vincere tutte le volte. L’obiettivo è, ovviamente, chiude più posizioni in profit che posizioni in loss, e quindi tenere sempre positivo il bilancio.

Può sembrare molto banale ma accettare una perdita non è scontato come sempre. Ed è il motivo per cui si generano i problemi trattati prima, con l’ossessione di chiudere la propria giornata a profit.

Chi decide di fare il trader come lavoro deve dedicarsi al trading e farne un lavoro è perfettamente cosciente che dovrà valutare la sua carriere sul lungo termine. Infatti, qualunque trader pro avrà nel suo “storico” delle operazioni in negativo. È normale, non c’è nulla di assurdo.

Anche in questi casi entra in gioco la psicologia, senza cadere nell’errore di credersi dei perdenti o di non essere tagliati per farlo. Il mercato ha la sua direzioni, spesso seguiamo quella giusta e a volte andiamo contro, capita.

Per questo motivo, è necessario adeguarsi alla circostanza e correggere il tiro. Pianificare meno operazioni e scommettere su trade di lungo periodo ed evitare un’operatività più aggressiva.

Prendere coscienza ed essere lucidi nel proprio operare è l’arma vincente di un buon trader, a qualsiasi livelllo.

Nono consiglio per vivere di trading online: elabora un diario di trading

Sulla disciplina e l’importanza di una strategia si è ampiamente discusso. Nel chiarire questi concetti, è opportuno parlare di organizzazione. Proprio per evitare di operare “cercando” per ore e ore sui grafici, è utile dotarsi di un diario di trading.

È usuale vedere trader neofiti che operano seguendo abitudini scorrette e sperando nella “fortuna”. In alcune occasioni questi investitori hanno fortuna mentre in altri casi concludono le loro posizioni in forte perdita.

Quindi, tenere un proprio diario, dove indicare le proprie operazioni e i conseguenti risultati ci permetterà di avere un quadro della nostra operatività.

Infatti, ragionando come se fosse un asset, potremo analizzare il nostro lavoro. In questo, riusciremo a individuare gli strumenti più adatti a noi e quale strategia seguire.

segreti il trading online

Decimo segreto per vivere di trading: Scegli un broker idoneo al tuo profilo di rischio

Tutti i broker si mostrano come i migliori in assoluto e con le migliori soluzioni di mercato. Ma è davvero così? Oltre al marketing e alla bella presentazione, è necessario che essi rispondano a dei requisiti chiave.

Pertanto, nella scelta del nostro intermediario dovremo assicurarci che:
Sia regolamentato da un’ente di controllo statale (FCA, Consob ecc).
– Che abbia dei conti a garanzia presso una banca dove custodisce i soldi dei clienti.
– Il supporto cliente deve essere disponibile nella tua lingua e, possibilmente, reperibile telefonicamente.
Che sia idoneo per i principianti, quindi con leva ESMA, e possibilità di conto demo.
– La piattaforma: deve darti la possibilità di operare con MT4. La disponibilità di una piattaforma proprietaria dove operare è un buon incentivo.

Si può vivere di trading online? Le opportune conclusioni

Una domanda che si pongono in tanti, e per la quale esistono tantissime risposte.

Ci sono diverse esperienze in merito, e sicuramente ciascuno avrà da dire la sua.
La verità di base è che per molte persone è così. Sicuramente, non è facile come sembra e anche con tanto studio e impegno, per molti costituisce una seconda entrata.

Questo, ovviamente, dipende da molti fattori legati, principalmente, al ruolo che ciascuno di noi da a un’attività nella propria vita. Per altri, purtroppo, il trading costituisce una perdita di denaro.

La regola d’oro del trading, il Sacro Graal degli investimenti non esistono.

Bisogna combinare tutta una serie di fattori come abbiamo visto fino a qui.

Alla domanda “si può vivere di trading” molti finiscono per imbattersi nelle stesse disavventure di chi non ce la fa. Infatti, è facile abboccare all’esca dei “segnali miracolosi” e delle strategie guidate che molti finti guru del settore cercano di offrirti.

Spesso, purtroppo, sono solo venditori di fuffa che mancano della basilari regole che in questo settore fanno la differenza.

Il modo per trovare la tua strada è che devi essere tu a costruirtela, è giusto apprendere da chi ha più esperienza ma il trading è personale. Non esiste una regola univoca per tutti, solo strumenti e conoscenze comune dalle quali ricavare la propria.

Per raggiungere l’obiettivo, devi dotarti di quelli elementi che abbiamo menzionato: primi tra tutti lo studio e la disciplina. Come una qualsiasi “palestra”, anche nel trading l’impegno e lo studio creano una solida struttura di cui godere nel tempo e, perché no, magari diventare il tuo lavoro principale. Noi ce lo auguriamo e se vorrai darti fiducia costruiremo, assieme a te, la strategia adatta alla tua vita e alle tue risorse.

Scopri i nostri corsi di trading.

 

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments