❌ Video PORNO con CROCETTA – L’ex Presidente indagato per associazione a delinquere

0
2532

Video e foto porno. Ecco come è stato ricattato Rosario Crocetta 

L’ex presidente della regione indagato per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione e al finanziamento illecito

Una vicenda sconcertante. Tipica di quei paladini dell’antimafia di facciata. Quell’antimafia che ha tutto l’interesse che la mafia non si esaurisca mai, altrimenti non avrebbero ragione d’esistere. Corruzione, sesso, ricatti e mazzette in cambio di posti in giunta.

Ecco ciò che si può leggere nell’inchiesta su Montante. E spunta anche un video hard, corredato da alcuni scatti osé. Il tutto con l’intento di ricattare l’ex governatore siciliano Rosario Crocetta, che adesso occupa un ruolo chiave nella lista degli indagati.

I fatti

L’inchiesta è condotta dai pm di Caltanissetta che stanno tentando di gettare luce in questa fitta trama di scandali e vergogne. A subentrare nella questione abbiamo gli ex assessori regionali Linda Vancheri e Mariella Lo Bello. Mediante la loro intermediazione l’ex presidente di Sicindustria Antonello Montante sarebbe riuscito nell’intento di tenere sotto controllo la giunta regionale. In cambio di quelle nomine sarebbero state pagate a Rosario Crocetta tangenti per un totale di 1 milione di euro, in quote da 200 mila ciascuno.

A pagare l’ammontare della somma, oltre Montante, ci sarebbero stati gli imprenditori nisseni Carmelo Turco, Rosario Amarù, Totò Navarra e persino l’attuale presidente di Confindustria Sicilia Giuseppe Catanzaro.

Dove sono finiti i soldi?

Le somme sarebbero servite per finanziare la campagna elettorale del partito di Rosario Crocetta “Il Megafono“, lo stesso che portò in Senato Beppe Lumia. Questi particolari emergono dall’ultimo filone di inchiesta della procura di Caltanissetta, lo stesso che nei giorni passati ha portato all’arresto di Montante. L’accusa nei confronti di quest’ultimo sarebbe quella di aver creato una rete di spionaggio su indagini che lo riguardavano.

Il paladino Crocetta, la Vancheri e Mariella Lo Bello risultano essere, adesso, tra i nuovi indagati nell’inchiesta. Assieme ad essi anche l’attuale presidente di confindustria Catanzaro. Le accuse sono quelle di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, abuso d’ufficio e finanziamento illecito dei partiti.

Sotto indagine pure il presidente dell’Istituto regionale per le Attività produttive (Irsap), Maria Grazia Brandara, e gli imprenditori di Caltanissetta Turco, Amarù e Navarra.

Il video Hard che ha fatto tremare Sarino 

Come hanno ricattato Crocetta? Spunta un video dal contenuto scabroso. Si tratterebbe di immagini a luci rosse attinenti alla vita privata di Sarino Crocetta. Da quel che emerge dagli atti della procura Montante avrebbe impedito che non meglio precisati giornalisti pubblicassero il video.

Con questo ricatto Crocetta avrebbe inserito prima Linda Vancheri prima e Mariella Lo Bello in giunta, due donne vicine a Montante. Infine risulterebbe legata a questo contesto anche la nomina di Maria Grazia Brandara a commissario dell’Irsap.

Da Crocetta nessuna dichiarazione in merito.