Trading Opzioni: la guida semplice per i trader principianti

0
76
trading opzioni la guida

Trading Opzioni: la guida per chi vuole iniziare a fare trading in opzioni 

Hai idea di cosa sono le Opzioni e di come funziona il Trading Opzioni?

In questa guida cercheremo di capire come funziona il trading con opzioni, come funzionano le opzioni finanza, e cercheremo di capire la differenza tra opzioni azioni e CFD e quali sono i vantaggi del trading su opzioni. Cercheremo di comprendere quali sono le materie che bisogna studiare e approfondire per operare con le opzioni. 

Opzioni Borsa cosa sono? Ecco come funziona il trading in opzioni.

La opzioni finanziarie sono uno strumento derivato che ci permette di speculare o coprire i nostri investimenti sulle attività sottostanti. Per questo motivo possiamo avere varie forme e tipologie di opzioni che, in linea di massima, possiamo così elencare:

  • opzioni azioni
  • le opzioni forex (opzioni valute, opzioni su valute o forex opzioni)
  • opzioni su obbligazioni
  • opzioni su materie prime
  • di recente anche opzioni sulle criptovalute
  • opzioni su indici 
  • opzioni su ETF

Le opzioni finanziarie vengono quindi considerate degli strumenti finanziari derivati proprio perché il loro prezzo deriva dall’attività del sottostante come abbiamo avuto modo di capire fino a qui. Ma dove nascono le opzioni? Quali sono le prime tracce che possiamo riscontrare nella storia? Diciamo che le opzioni nascono nell’antica Grecia, culla della modernità, e servivano per specualare sulla raccolta delle olive.

Trading Opzioni: storia, utilizzo e caratteristiche

Nel corso del tempo, poi, le opzioni sono state utilizzate per coprire i propri investimenti. Infatti esistono opzioni che fanno parte della nostra vita quotidiana e che ci permettono quindi di poter assicurare un investimento. Per farla breve è bene portare due esempi: 

  • l’assicurazione sulla propria auto è un’opzione PUT. Io infatti mi sto assicurando il diritto, ma non l’obbligo, di riscattare il premio dell’assicurazione nel caso in cui il mio bene perdesse valore per questa o quell’altra ragione
  • il compromesso per l’acquisto di una casa è un’opzione CALL. A fronte di un premio pagato compro il diritto di acquistare quell’immobile alla scadenza, convinto che possa aumentare il suo valore nel tempo. Quindi blocco il prezzo a fronte del pagamento di un piccolo anticipo che mi darà il diritto, ma non l’obbligo, di acquistare l’immobile alla scadenza del contratto. 

Opzioni cosa sono? Fare trading con le opzioni è la nuova frontiera dei trader professionisti 

Una premessa: oggi le opzioni sono uno strumento finanziario che può essere usato per speculare su tantissimi mercati, come il Forex e le valute estere, i future, il mercato azionario sia Italiano che Internazionale, gli indici, il Bitcoin e l’Ethereum. Le opzioni più famose e più ricercate, però, sono quelle sul mercato azionario.

Prima di andare avanti, dunque, è necessario precisare che le Opzioni sono uno strumento articolato e complesso non adatto ai trader principianti. Questo significa che ci stiamo accingendo a spiegare degli strumenti complessi ma che se sfruttati con professionalità possono essere molto remunerativi. 

Le opzioni sono degli strumenti di investimento che ci danno la possibilità di acquistare il diritto di comprare o vendere un’attività sottostante ad un prezzo stabilito alla sottoscrizione del contratto. Esistono poi la vendita di opzioni che ci da la possibilità di fare da assicuratore, di essere il banco, e quindi di incassare subito il premio. Ma questo significa anche che vendendo le opzioni avrò l’obbligo di acquistare il sottostante alla scadenza.

È un po’ come l’assicurazione della macchina per tornare al precedente esempio: se io non subisco sinistri l’assicurazione incasserà il mio premio e andrà quindi in guadagno; se invece sarà costretta a pagare dei danni, l’assicurazione andrà a perdere in base all’entità del danno stesso. Aspetta, aspetta. Lo so che può sembrare uno strumento complesso e difficile, ma avremo modo di approfondire tutte queste sfaccettature nel corso di questa preziosa guida. 

Trading Opzioni: alcuni dettagli

Ci tengo ancora a precisare, al costo di essere ripetitivo, che quando compri un’opzione stai acquistando un derivato, e quindi non il bene stesso. Ora potresti dire: ma anche i CFD sono un derivato che ci permette di speculare senza comprare o vendere l’attività sottostante. Nel capitolo dedicato cercheremo di capire quali sono le similitudini e le differenze tra Opzioni e CFD.

Come hai avuto modo di vedere le Opzioni Borsa sono strumenti speculativi che ti permettono di investire sulla direzione del mercato. Con le Opzioni, però, esistono anche delle strategie non direzionali che pochi esperti del settore sono capaci di insegnare. 

Un fattore cardine da considerare quando si fa trading in opzioni, però, è la scadenza. Infatti quando facciamo trading in opzioni dobbiamo anche calcolare l’intervallo di tempo entro il quale la nostra previsione dovrà avverarsi. Infatti con le opzioni non bisogna solo decidere se il mercato andrà su o andrà giù. Il fattore essenziale, infatti, è capire e prevedere entro quale lasso di tempo questo accadrà. Ora questa caratteristica implica un ulteriore approfondimento analitico sul grafico.

Le opzioni sono di due tipologie

  • opzioni call
  • opzioni put

Ciascuna di queste due opzioni può essere acquistata e venduta. Precisiamo che non si tratta per nessun motivo di Opzioni Binarie. Stiamo parlando di strumenti di mercato specialistici e avanzati che usano gli squali di Wall Street per muovere i mercati. 

trading opzioni call put

Come investire in opzioni?

Come funziona il trading in Opzioni? 

Bada bene che i consigli di questa guida hanno lo scopo di darti le basi per iniziare a provare il trading in opzioni. Se vorrai approfondire il mondo delle opzioni dovrai analizzare tutti i concetti che ti sto elencando in questa guida con un corso di trading serio e all’altezza delle aspetative. Valuta l’idea di fissare una call con i nostri esperti per capire come studiare le opzioni con lo stesso metodo che si utilizza a Wall Street. 

Ora il trading in opzioni funziona come ogni altra contrattazione di mercato, per cui ci sarà:

  • un compratore (o acquirente)
  • un venditore

Nonostante, come abbiamo avuto modo di vedere, le opzioni si possono utilizzare per fare trading su tutti i mercati principali. In questa guida, però, ci occuperemo di vedere come funzionano le opzioni sul mercato azionario.

Trading Opzioni: come funziona l’opzione call?

Prendiamo come esempio il titolo Microsoft e supponiamo di voler acquistare un’opzione call al prezzo di esercizio 200$ con scadenza tra 8 settimane. Questo vuol dire che mi sto riservando il diritto di acquistare, tra due mesi, Microsoft al prezzo di 200$. Ora in questo caso possono succedere due cose:

  • Se compro un’opzione CALL

    Il prezzo di Microsoft sale, e quindi andrò a generare un profitto dalla differenza tra il prezzo dell’opzione alla scadenza e il prezzo di esercizio. Per farla breve: se il prezzo dell’opzione passa da 200 a 250$ entro la data di scadenza, io avrò un guadagno potenziale di 50 euro per ogni azione dell’opzione. In questo caso, essendo mercato azionario americano, ogni opzione ci garantisce il diritto per ben 100 azioni Microsoft. Si, hai capito bene: ci sono 5000 euro di guadagno potenziale. Da questi dovrai sottrarre il premio, che è il prezzo che hai pagato per aprire la tua opzione a mercato. In questo caso, quindi, ho generato profitto. 

  • Se vendo un’opzione CALL

    Incasserò il prezzo del premio, ma sto vendendo e quindi ho l’obbligo di onorare la circostanza del mercato alla scadenza. Se invece il prezzo di Microsoft va a 150$, chi ha comprato la mia PUT la porterà a scadenza perdendo il premio che sarà il mio effettivo guadagno. In questo caso sto vestendo il ruolo dell’assicuratore.

Trading opzioni Call: in sintesi

Ricapitolando: quando compro un’opzione Microsoft mi aspetto che il prezzo salga. A fronte di un premio pagato, quindi, mi riserverò il diritto di esercitare la mia opzione e di chiudere l’opzione appena il prezzo di Microsoft salirà entro la scadenza generando quindi un profitto.

Se invece ho venduto l’opzione call voglio che il prezzo scenda per incassare il premio. Se vendo un’opzione call e, alla scadenza, il prezzo sarà più alto, dovrò pagare la differenza all’acquirente, e quindi sono sottoposto a dei rischi molto importanti. Per questo motivo le opzioni non sono strumenti indicati per tutti gli investitori. 

Trading Opzioni: come funziona l’opzione put?

Prendiamo come esempio il titolo Tesla in questo caso. Se mi aspetto che il valore di Tesla si deprezzerà, acquisterò un’opzione PUT, e quindi mi garantirò il diritto, ma non l’obbligo, di vendere il sottostante al prezzo di esercizio. Mettiamo caso di comprare un’opzione PUT a 400$. In quel caso ci si aspetta che il prezzo scenderà entro la data di scadenza che mi sono prefissato per poter quindi generare un profitto sempre dalle 100 azioni che la mia opzione copre. In quel caso si sta vendendo allo scoperto. Anche in in un contesto del genere abbiamo due possibilità:

  • Se compro un’opzione PUT

    Mi aspetto che il prezzo vada da 400 a 350$. In quel caso, a fronte del premio, andrò ad incassare la differenza di prezzo moltiplicata per 100. Questo significa che, anche in questo caso, ho la possibilità di incassare un potenziale guadagno di 5000$ a fronte del premio pagato. Nel caso di Tesla, ad esempio, il premio ammonta a circa 5 dollari per azione. Questo vuol dire che dovrò pagare un premio di 500 euro per avere, in cambio, un’opzione che copre ben 100 azioni. Il prezzo di pareggio per il trader darà dato dalla differenza tra il prezzo di esercizio e il prezzo di vendita. 

  • Se vendo un’opzione PUT

    Mi aspetto che il prezzo salga, e quindi il mio obiettivo è quello di incassare il premio che diventerà il mio effettivo guadagno. Purtroppo, però, può accadere che il prezzo scenda. In quel contesto, quindi, mi sottoporrò a dei rischi molto gravi che possono seriamente mettere a repentaglio il mio capitale. Questo perché, alla scadenza, dovrò onorare la mia opzione pagando la differenza di prezzo all’acquirente. Se invece il prezzo di Tesla sale io avrò incassato il premio alla stregua dell’assicuratore della tua auto che prende i tuoi soldi semestralmente o annualmente.

Trading Opzioni Put: in sintesi

Molti principianti che si avvicinano alle opzioni sono tentati di vendere opzioni proprio perché il premio si incassa subito, ed è quindi una somma di denaro che vedrai immediatamente a disposizione sul tuo conto di trading. Il problema, però, è che se le posizioni vanno contro la nostra previsione e sconosciamo le strategie che ci permettono di creare delle strutture di copertura, ci si può veramente far male. Per questo motivo ci tengo ancora una volta a sottolineare che le opzioni sono lo strumento di trading potenzialmente più affascinante del mercato, data la sua versatilità, ma che il trading in opzioni non è un gioco da ragazzi.

Se vuoi cimentarti nel trading in opzioni devi obbligatoriamente prendere in considerazione l’idea di investire sulla formazione. Prima è, infatti, necessario studiare il funzionamento delle opzioni e la creazione delle strutture con opzioni. Dovrai imparare l’analisi delle greche e dovrai stabilire se fare trading direzionale o trading non direzionale. Fissa una call con i nostri esperti per chiarire i tuoi dubbi e stabilire il percorso formativo più adatto alle tue esigenze. 

Trading in opzioni: ecco la base di tutte le Strategie di opzioni

opzione call opzione put buy sell Come abbiamo avuto modo di vedere le opzioni sono dei derivati, e quindi in rarissimi casi le opzioni si portano a scadenza. Il motivo è che le opzioni vengono principalmente utilizzate per speculare dalle oscillazioni di prezzo del bene sottostante. Tuttavia, però, è bene dire che non tutte le opzioni seguiranno il prezzo del sottostante. Per questo motivo il prezzo delle opzioni potrebbe diminuire nel corso del tempo. Tutte queste caratteristiche vanno prese in considerazione prima di iniziare a fare trading con le opzioni. 

Prima di iniziare a fare trading con le opzioni devi obbligatoriamente capire il funzionamento delle greche, e quindi comprendere e interpretare questi fatti statistici che servono a quantificare il rischio che può derivare dal trading in opzioni. Le greche che bisogna prendere in considerazione sono quattro nello specifico: Delta, Vega, Gamma e Theta. Vediamo adesso nel dettagli che cosa misurano questi parametri e per quale motivo sono così importanti per la nostra operatività. 

Trading Opzioni: le greche

  • Delta: il Delta è quel parametro che ha lo scopo di misurare la sensibilità del prezzo delle opzioni quando varia il prezzo del sottostante. In sintesi: si tratta di un parametro che ci mostra il numero di punti di spostamento attesi per il valore ogni variazione di punti dell’attività sottostante. Bada bene che un punto di movimento del sottostante non equivale sempre ad un punto di spostamento per l’opzione. I valori del Delta vanno da 0 a 1 per le Call e da 0 a -1 per le Put. 
  • Vega: il valore Vega ha lo scopo di valutare la sensibilità dell’opzione che stiamo esaminando in virtù della volatilità del grafico dello strumento sottostante. In termini tecnici: il Vega è il valore di prezzo che cambierà sull’opzione per rispondere a una variazione dell’1% dell’attività del grafico del sottostante. 
  • Gamma: il valore Gamma ha il compito di mostrare la sensibilità del valore Delta. Per questo motivo, in termini tecnici, viene considerato il motore del Delta. Il parametro varia sempre in base alle variazioni del prezzo che si registra nell’attività del sottostante. 
  • Theta: il Theta ha il compito di misurare la diminuzione del valore dell’opzione nel tempo. Più l’opzione si porta a scadenza, può diventare poco redditizia. In termini tecnici il Theta ha lo scopo di mostrare un valore teorico in dollari che l’opzione perderà ogni giorno. 

Una raccomandazione

Per tale motivo quando si decide di fare trading in Opzioni bisogna essere coscienti che si tratta di un’attività complessa e non priva di rischi. Per questo motivo sarà necessario comprendere il grado di rischio prima di iniziare. Ovviamente alla formazione sulle opzioni come strumento, bisognerà affiancare lo studio dell’analisi tecnica e dell’analisi fondamentale dei grafici, specie se si sceglie di far trading direzionale con le opzioni. Se, invece, sei alla ricerca di derivati meno complessi che ti permettano sempre di utilizzare la leva finanziaria puoi prendere in considerazione l’idea di far trading con i CFD. 

Opzioni CFD: meglio il mercato opzioni e i contract for difference 

I contract for difference, quindi contratti per differenza, identificati con la sigla CFD, sono dei derivati come le opzioni. Infatti questi strumenti danno la possibilità al trader di poter investire sui rialzi o sui ribassi del mercato. Una volta che i trader scelgono i Cfd per le loro contrattazioni quello che faremo è aprire un contratto da me che sono l’acquirente, e il broker che rappresenta il venditore.

Nel caso dei CFD il venditore dovrà pagare all’acquirente la differenza tra il prezzo corrente a cui si è aperta la posizione e il prezzo di fine contratto (che non è una scadenza, ma siamo noi a decidere quando chiudere la posizione). Il CFD non hanno una scadenza e replicano il prezzo del sottostante. 

Chi vende il contratto, e quindi il broker, viene anche denominato mediatore. Con i contract for differenze si dovrà pagare lo spread, che è la differenza tra il prezzo ask e il prezzo bid al momento dell’apertura del contratto in essere. A differenza delle opzioni, i CFD tendono a replicare in maniera molto più fedele il prezzo del sottostante. Cerchiamo adesso di capire quali sono le differenze tra questi strumenti che abbiamo preso in considerazione:

Meglio forex o opzioni?

Mercato Opzioni Mercato CFD
Le opzioni funzionano con le scadenze. Questo significa che se il mercato andrà sotto il prezzo di stop loss, non sarò sottoposto a nessun rischio, se non il premio che ho pagato. I CFD non hanno una scadenza ma vanno gestiti con gli stop loss e i take profit. In ogni caso, però, si è sottoposti ai rischi degli spike e dei GAP. 
Le opzioni sono uno strumento regolamentato. Per questo motivo non esistono opzioni su tutti gli strumenti, ma solo su alcuni.  I CFD non sono strumenti regolamentati. L’investitore ha a disposizione molti mercati su cui poter operare. 
Chi compra opzioni ha rischi limitati e profitti potenzialmente illimitati. Chi vende opzioni può andare incontro a seri rischi e le sue perdite possono essere illimitati. Valuta se capisci il funzionamento delle Opzioni prima di investire.  Usando i CFD gli investitori potranno servirsi degli stop loss e dei take profit per proteggere il proprio capitale da eventuali rischi e oscillazioni violente dei mercati. 
Il valore di alcune opzioni tende a diminuire nel tempo se si va verso la scadenza naturale  Il valore è soggetto alle oscillazioni di prezzo. Questo significa che se il mercato si muove nella mia direzione, guadagnerò dall’oscillazione. Se il mercato va contro, dovrò pagare la differenza tra il prezzo di apertura e il prezzo di chiusura. Nel tempo vi saranno ulteriori commissioni, come lo swap.
A differenza di quanto si possa pensare le opzioni non richiedono capitali enormi per iniziare. Certo, non puoi pensare di cominciare con 10 euro perché non è il caso delle opzioni. Le opzioni sono strumenti complessi, per professionisti. Questo perché, potenzialmente, le opzioni sono strumenti che possono essere altamente remunerativi.  I trader possono iniziare ad operare anche con pochi euro, ma chiaramente sarà richiesto un margine di mantenimento. 

Opzioni vs Azioni: cosa conviene?

Conviene investire in Azioni o in Opzioni? A questa domanda possiamo rispondere con un’ulteriore tabella che mette a paragone i due strumenti di trading. Infatti vi sono sicuramente delle similitudini, ma delle importanti differenze che possono essere determinanti nelle nostre scelte.

Azioni Opzioni

Mercato Opzioni

Mercato Azioni

Le opzioni sono un derivato, e quindi replicano il prezzo del sottostante che, in questo caso, sono le azioni. È uno strumento creato dai mercati.

Le azioni sono titoli emessi dalle società che decidono di quotarsi in borsa.

Le opzioni sono uno strumento derivato regolamentato ma prettamente speculativo. Questo significa che non possiedi il sottostante fino a quando non decidi di esercitare il tuo diritto del caso avessi comprato un’opzione.

Le azioni vengono emesse dalle società per trovare capitali da investire e per evitare di dover far ricorso ai finanziamenti bancari. Non nascono come strumento di speculazione.

Le opzioni non prevedono il pagamento dei dividendi in quanto possiedi un titolo, e non l’azione reale.

Le azioni prevedono i dividendi, ossia una parte di profitti che l’azienda girerà ai suoi azionisti anche se possiedi una sola azione di quella società.

Il valore di alcune opzioni tende a diminuire nel tempo se si va verso la scadenza naturale. La scadenza è il terzo venerdì del mese.

Il valore è soggetto alle oscillazioni di prezzo. Questo significa che se il mercato si muove nella mia direzione, guadagnerò dall’oscillazione. Le azioni non hanno scadenza e puoi tenerle in portafoglio quanto vuoi.

Le opzioni sono strumenti in leva che ti permettono di muovere, con capitale ridotto, un’ingente quantità di denaro. Per le opzioni americane sui titoli azionari, ad esempio, la leva è 100x

I trader possono iniziare ad operare anche con pochi euro, se comprano le penny stock ad esempio. Se non si utilizza la leva non è richiesto il margine di mantenimento.

Conclusioni

Ora che hai capito quali sono le differenze tra il mondo delle Opzioni e i CFD non ti resta che scegliere la strada migliore per te prendendo in considerazione alcuni fattori determinanti:

  • Il Trading professionale in opzioni è un trading che ti permette di poter operare senza nessuno stop loss fisso. 
  • Avrai la possibilità di poter pianificare una strategia che ti permetterà di poter portare la tua strategia sopra lo zero. Questo vuol dire che potrai puntare ad un target di profitto più ampio senza essere vincolato allo Stop Profit fisso. 
  • Alcune strategie e strutture in opzioni ti permetteranno di investire impiegando 1/10 del capitale che impiegheresti con una normale posizione discrezionale di trading. 
  • A differenza dei CFD stai operando su un mercato regolamentato 
  • Puoi sfruttare le correlazioni per poter correggere gli investimenti che si riveleranno essere sbagliati. Infatti con le opzioni hai la possibilità di poter portare a profitto anche una posizione che si rivelasse sbagliata. Con i CFD, invece, puoi andare in Hedging andando a bloccare il loss di una posizione. 
  • Vi sono delle strategie di Opzioni che ti permetteranno di poter esporre il tuo investimento sia a rialzo che a ribasso, e quindi si tratta di strategie bidirezionali che hanno lo scopo di operare senza avere conoscenze di analisi tecnica e analisi fondamentale, in quanto non si dovrà individuare il trend. 
  • Con le opzioni puoi operare impiegando anche solo 15 minuti al giorno!

Piattaforma per Opzioni

La migliore piattaforma per Opzioni al mondo è InteractiveBrokers. Si tratta del broker più importante al mondo che viene utilizzato anche dagli istituzionali. Il broker, infatti, non ha un supporto Italiano. Per questo motivo abbiamo deciso di affidarci ai partner Italiani di Interactive Brokers che saranno ben lieti di supportarti in lingua italiana e di guidarti nell’apertura del Conto di Trading in Opzioni.

Potrai anche beneficiare di una piattaforma demo che ti permetterà di provare il Trading in opzioni e di verificare il funzionamento di questi strumenti finanziari con un’interfaccia professionale e altamente specialistica.

APRI GRATIS IL TUO CONTO DI OPZIONI

Trading Opzioni Italia: inizia a formarti adesso

La nostra school potrà offrirti la possibilità di riappropriati della tua libertà finanziaria proprio perché se decidi di iniziare un percorso serio nel mondo delle Opzioni, andrai ad eliminare lo stop loss, e tutto lo stress che ne consegue. Le opzioni sono uno strumento versatile che ti permetterà di poter reagire ad ogni circostanza del mercato da vero professionista. 

Fissa ora una call e avrai tutte le informazioni che cerchi per iniziare il trading professionale e non più come un dilettante allo sbaraglio. Smettila di perdere soldi e decidi ora di investire nel tuo futuro. 

Opzioni Trading: questo articolo ti è piaciuto? Leggi anche -> Opzioni Trading: ecco cosa sapere per investire in Opzioni

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments