💵 ESSERE RICCHI – Ecco le 5 mete di chi fa BUSINESS

0
50

Quali sono le mete preferite per chi fa business?

Ecco i 5 luoghi prediletti dai veri imprenditori

Ci sono delle mete che i business man prediligono. Quali?
Ci sono alcuni fattori essenziali che vanno presi in considerazione.
Almeno 3 per l’appunto. 

REGIME FISCALE 
CLIMA E SVAGHI
COLLEGAMENTI  

Una volta presi in considerazione questi tre parametri si può scegliere una delle mete più gettonate dai giovani imprenditori per trasferirsi all’estero. 

5. Lettonia

La Lettonia rappresenta un ottima meta per chi intende avviare una società di outsourcing di servizi. Un costo basso per il personale e un’elevata competenza e istruzione da parte dei Lettoni gli fa conseguire senza dubbio il quinto posto tra le mete più gettonate. Luogo ideale per aprire un call center, un centro di programmazione e tutto ciò che richieda presenza di risorse umane a basso costo in loco.

4. Canarie

Le Canarie sono un porto franco e una nuova meta per tutti gli investitori che intendono esportare il proprio business all’estero. Con il 4% di tasse sugli utili d’impresa e l’iva al 7% l’arcipelago spagnolo è oggi meta di sempre più italiani che ivi decidono di impiantarsi. Il clima gradevolissimo e le attrazioni turistiche rendono il luogo un crogiolo di culture e costumi.

3. Malta

Malta è una meta adatta, in particolare modo, a chi intende rivendere servizi a pubblici e privati. La sua posizione strategica la pone al centro del Mediterraneo, equidistante dagli aeroporti più importanti d’Europa e del Nord Africa. Per ciò che concerne la tassazione, Malta differisce tra chi svolge attività solo entro i suoi confini e chi si rivolge ad un pubblico europeo. La tassazione parte dal 15%. E’ essenziale dire che Malta è uno dei posti più sicuri del pianeta in caso dell’inizio di una guerra nucleare.

2. Regno Unito

Assai similare al sistema maltese, il Regno Unito è un luogo adatto per i business legati al mondo finanziario e nella vendita di servizi. In particolare modo la giurisdizione scozzese permette agli imprenditori di abbattere totalmente i costi fiscali nel caso in cui la società (assai simile alle SAS italiane) non operi all’interno del territorio del Regno. Il clima, ovviamente, è adatto per chi ama restare in ufficio a lavorare. Con la Brexit si avranno nuovi incentivi per le nuove imprese volte ad attirare investitori nel Regno Unito. 

1. Dubai

«Welcome expats». Dubai è oggi ritenuta infatti la metropoli del Golfo. Sono 2 milioni gli abitanti, e 20 dei 100 grattacieli più alti del mondo sono proprio in questa città. La Fly Emirates ha collegato ben 4 aerei settimanali con l’aeroporto di Malpensa, sintomo che Dubai diventa sempre più meta degli italiani. Quali vantaggi? Fisco leggero, immobiliare in costante espansione e grossi flussi di capitale. La tassazione è pressappoco nulla e il clima costantemente estivo. L’elettricità e la benzina costano veramente poco e l’aria condizionata è un diritto di tutti.