NAFTA: L’inizio della fine?

0
128
Flag of usa and canada
Bandiere di USA e Canada

North American Free Trade Agreement, (NAFTA) è il trattato di libero scambio commerciale stipulato tra USA, CANADA  e MESSICO.

Dopo 24 anni di vita, vede per la prima volta l’inizio della sua fine. “Qualsiasi accordo con il CANADA sarà alle nostre condizioni”. Si esprime cosi il presidente USA, Donald Trump, che mette dinnanzi a tutto il bene della sua nazione.

Senza il Canada, il NAFTA resterà un accordo bilaterale tra USA e Messico; possibile?

Al momento l’accordo prevede l’uscita da parte del Canada, che non riesce a trovare un punto di intesa. Il trattato si basa su punti fondamentali, quali:

  • settore automobilistico: il 75% dei componenti delle auto dovrà essere prodotto in nord america, contro il 62.5% precedente
  • salari: per rendere più competitive le automobili di produzione statunitense, l’accordo prevede che il 40/45% della produzione venga affidato a lavoratori pagati almeno 16$ l’ora. Dato che garantisce salari più alti per gli impianti di produzione messicana.
  • acciaio – alluminio: le componenti devono essere acquistate in nord america, elevando le operazioni per le imprese siderurgiche americane all’80% della loro capacità.

L’accordo, che prevede l’incentivazione della produzione nel nord america, è definito dal presidente “un accordo incredibile con i lavoratori“.

ANALISI TECNICA IN DISCORDANZA CON I FATTI REALI

Dal punto di vista fondamentale, siamo d’accordo che, l’incentivazione della produzione americana debba spingere i titoli azionari su, verso i massimi storici; ciò non accade, probabilmente perchè si sconta in anticipo il rialzo dei tassi d’interesse da parte della FED.

L’analisi svolta sulla coppia valutaria USD/CAD ci permette di verificare ciò che sta accadendo.