Electroneum News: a che punto siamo? Ecco tutti i dettagli

Electroneum News: a che punto siamo? Cosa resta della ICO che raccolse 40.000.000$?

0
153
Electroneum

Electroneum News: e voi ne avete già sentito parlare? Eppure dopo la grande bolla delle ICO nel 2018 Electroneum è sopravvissuta egregiamente e oggi ambisce a quel processo denominato adozione di massa. Si tratta di un token che potrebbe essere adottato come mezzo di pagamento. La rivoluzione sta nel fatto che sarà possibile utilizzare Electroneum anche da mobile. La sua fama si afferma tra il 2017 e il 2018. La sigla con cui viene indicata è ETN. 

Mentre tutte le ICO scam cadevano sotto i colpi delle dure regole del mercato, Electroneum ha continuato a seguire, imperterrita, tutte le fase della sua road map. Nel corso del 2019 è riuscita ad affermarsi scalando la classifica delle cripto portando sul mercato molti interessanti prodotti. 

Il progetto più ambizioso che Electroneum ha già presentato nel corso del 2019 è l’Electroneum M1. Si tratta di uno smartphone interamente concepito per i mercati in via di sviluppo. Si tratta di uno strumento con delle specifiche basse e quindi alla portata di tutti, anche chi non ha particolare disponibilità economica.

Prima di procedere però su quelle che sono le fasi più ambiziose del percorso di Electroneum sarà opportuno per noi fare un prospetto di tutti gli aspetti di questa cripto. Come si mina? Quanto vale? Cosa ci aspettiamo per il futuro. Iniziamo 

Electroneum Coin: una cripto nata per conquistare tutti i Paesi emergenti

Innanzitutto diremo che Electroneum nasce in Inghilterra. La sede operativa e legale si trova nel Maidstone. La sua sede operativa si trova a Kent. Nel 2017, nella piena fase del boom delle ICO, la ICO di Electroneum si è affermata nel panorama, raggiungendo record storici sul numero di partecipanti. Più di 120.000 investitori hanno partecipato alla Initial Coin Offering di Electroneum, raccogliendo in pochissimo tempo più di 40.000.000$.

La caratteristica che ha conquistato gli investitori e che sta alla base di Electroneum è la semplicità. È chiaro che una cripto che nasce per essere diffusa nei paesi emergenti deve essere caratterizzata dalla semplicità. La BlockChain di Electroneum non è Ethereum. Infatti il team di sviluppatori ha creato una Blockchain proprietaria basandosi, in parte, in una tecnologia che trae spunto da CryptoNight di Monero. Inizialmente è proprio da quest’ultima che Electroneum ha tratto, in un primo momento la Proof of Work. 

Electroneum Dove sta, dunque, il più grande punto di forza di Electroneum? Come già detto per essere competitivi e non andare incontro alla disfatta bisogna distinguersi. E per far ciò il team ha puntato tutto sulla realizzazione di un’app mobile parecchio intuitiva ed user-friendly.

Se di applicazione parliamo sarà necessario precisare che può essere scaricata sia su Android che su iOS. All’interno dell’app troverete, integrato, il wallet. Grazie all’applicazione si potrà anche minare il coin direttamente dal proprio cellulare o dai propri dispositivi. È opportuno dire, però, che non si tratta di mining vero e proprio dove serve una mining farm. Il sistema per minare Electroneum è leggermente diverso. Si tratta di uno speciale cloud mining strettamente riservato ai possessori di ETN.

Electroneum Mining: ecco come si fa il mobile mining

Nella fase di lancio della cripto ETN gli investitori puntarono tutto su quello che era ed è, sicuramente, il tratto più innovativo: il mobile mining. È chiaro che leggendo queste parole chi fa mining di professione potrebbe trovarle risibili. È risaputo che per far mining è necessario una potenza smisurata. Ma non c’è nulla da ridere. Il mobile mining di Electroneum ha un fine. 

L’idea è quella del premio. Il sistema, infatti, tende a premiare gli utenti mensilmente, abbuonando sul conto qualche dollaro di ETN. Il che è geniale! Se immaginate che si tratta di un’app che si sta diffondendo a macchia d’olio nei paesi più poveri del mondo, è chiaro che anche 10$ al mese possono essere determinanti nel bilancio personale di un essere umano. 

L’idea di prospettava futura è che nel corso dei prossimi 10 anni lo smartphone dovrebbe diffondersi capillarmente nei paesi in via di sviluppo. Tale diffusione non farebbe altro che innescare, immediatamente, una diffusione capillare del coin ETN, e quindi di centrare, a pieno, l’obiettivo che si è posto il progetto nella sua road map.

Come vi avevamo anticipato nell’introduzione di questo articolo l’azienda ha messo a punto, ideato e creato uno smartphone dal basso costo chiamato Electroneum M1.

M1: il primo smartphone dell’azienda

Il dispositivo è già stato presentato al Mobile World Congress 2019 di Barcellona. Si tratta del primo smartphone ideato dall’azienda che ha creato’Electroneum . Il dispositivo è stato concepito per i paesi in via di sviluppo. Per questo motivo le sue specifiche, ed è questo il punto di forza, sono di basso livello. Potrebbero essere assimilati paragonati ad altri device che utilizzano Android Go. Si tratta di Google concepita per dispositivi entry-level.

Il CEO dell’azienda è stato chiaro in merito. Lo scopo di Electroneum M1 non è quello di generare ricchezza dal telefono. Infatti il dispositivo, che ha un costo di produzione basso, avrà la caratteristica di essere rivenduto a prezzi molto concorrenziali. Se l’idea è quella di venderlo nei paesi in via di sviluppo non potrebbe essere diversamente. 

La mission dell’azienda non è quindi quella di creare il nuovo iPhone, bensì quella di digitalizzare i paesi del terzo mondo. Nelle zone più povere del mondo un migliore livello di digitalizzazione coadiuverebbe le persone nella loro crescita e nel loro accesso al mondo. Mediante questa operazione sarà facile per l’azienda puntare ad una diffusione capillare del brand, e quindi il vantaggio di poter pubblicizzare tutti i servizi che l’app Electroneum mette a disposizione dell’utente. 

Grazie alla web application non solo è possibile minare ETH, ma si possono effettuare pagamenti, inviare e ricevere ETN. 

Le funzioni di Electroneum per l’acquisto di minuti e piani dati. 

Nel 2019 Electroneum ha introdotto un’importante novità. Si tratta della possibilità di acquistare, sempre tramite l’applicazione, dei pacchetti dati. Grazie a questi ultimi sarà solo questione di pochi click e si potranno acquistare pacchetti dati non solo per internet, ma anche minuti per le telefonate e SMS. Il tutto pagando il servizio utilizzando ETN, sempre tramite l’applicazione del wallet Electroneum. 

Tale funzionalità, però, non è disponibile in tutti i paesi. Questa possibilità nasce da un partnership tra Electroneum e la società Unlimited. 

Nella Web Application si trova una sezione dedicata ai pacchetti che si possono acquistare. Se pensiamo ai motivi per cui questo progetto è nato è chiaro che non possiamo aspettarci uno stesso trattamento riservato. L’unione europea non può considerarsi economia emergente. L’idea è quello di portare internet e telefonia nel mondo, a poco costo, per sempre.

Parliamo della capitalizzazione: cosa ci dice il grafico? 

Se parliamo di Electroneum Price sarà necessario dire che da quando è nato il progetto gli ETN che attualmente sono stati messi in circolo sono poco più di 10 miliardi. Secondo quanto previsto dal progetto vi è una tiratura limite di ETN, che sarà raggiunta non appena verrà sfiorata quota 21 miliardi. 

È chiaro che si tratta di numeri abbastanza alti che portano il totale del valore di capitalizzazione a poco meno di 32.000.000 di euro. 

Se ci addentriamo, invece, nello studio del giovane grafico di ETN rapportato a USDT, vedremo che siamo nei pressi dei minimi storici. Il prezzo ha trovato supporto nell’area 0,00330685. Il supporto, che allo stato attuale è stato toccato anche altre 2 volte, sembra essere stata risentita dal mercato. Le occasioni di acquisto di questo coin possono, quindi, essere interessanti in questa zona d’azione. 

Electroneum Chart

Tutti gli EXCHANGE all’interno dei quali è possibile poter acquistare ETN è consultabile, in tempo reale, e quindi sempre aggiornata, sul sito CoinMarketCap.


Leggi anche: Exchange Criptovalute: come orientarsi? 

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments