Coronavirus Sicilia: a Milazzo il primo caso. I dettagli

0
3354
coronavirus sicilia

Coronavirus Sicilia: queste sono quelle notizie che non vorresti scrivere mai.

Di quelle notizie che, purtroppo, ti lasciano l’amaro in bocca. A Milazzo il primo caso di Coronavirus. Si chiama Riccardo Ficarra, classe 1983 ed è originario di Pace del Mela (ME) e lavora alla Raffineria di Milazzo.

Il giovane Riccardo ha affidato a Facebook la sua confessione-sfogo con un post accorato che ha già raccolto svariate impression da parte dei tanti followers, amici e sostenitori che gli hanno mostrato la loro solidarietà.

Ecco le sue parole:

Pensavo di non avere nemici, ma ne hanno riscontrato uno proprio dentro di me.
Un virus vigliacco che ti colpisce semplicemente mentre “vivi”,
mentre parli, saluti, abbracci, baci chi fa parte del tuo mondo.
Lo hanno chiamato Covid-19.

Pensavo di avere tanti amici, ma non pensavo di ricevere così tanto affetto dalle persone che senza sosta continuano a mandare messaggi di supporto e di vicinanza.

Voglio dirvi solo che sto un po’ meglio.
Sono ricoverato all’ospedale di Barcellona dove tutti sono splendidi e
si impegnano al massimo per combattere il virus.

Vi prego di stare tutti a casa, perché questa è la migliore arma contro il vigliacco. Non rischiate di doverlo combattere come me e come tanti altri, che se lo sono trovati dentro e non sapranno mai nemmeno dove e quando.

Non offendetevi se non risponderó a tutti i messaggi che state mandando. Sono davvero tantissimi. E vi ringrazio qui anche a nome della mia famiglia, che vi pregherei di lasciare un pó più tranquilla, in un momento non proprio esaltante. Sono sicuro che capirete.

Un abbraccio a tutti, Riccardo

Coronavirus Sicilia Milazzo
Riccardo Ficarra (foto reperita dal profilo Facebook)

Coronavirus Sicilia: dov’è Riccardo?

Riccardo, dopo essere risultato positivo al tampone, è stato ricoverato all’ospedale Cutroni-Zodda di Barcellona Pozzo di Gotto (ME). dove già da giorni il reparto di malattie infettive è stato destinato a contenere e curare chi ha contratto il virus.

La redazione gli augura una pronta guarigione sicuri del fatto che l’affetto e la vicinanza dei suoi amici renderanno questo momento meno difficile da affrontare. Noi siamo con te e siamo sicuri che affronterai tutto al meglio!

Leggi anche >>> Coronavirus: 10 cose da sapere per evitare il contagio

 

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments