Come quotarsi in borsa? Requisiti, regole ed i suoi segmenti

Come quotarsi in Borsa.. requisiti di ammissione.

0
1132
Come quotarsi in Borsa?
Come quotarsi in Borsa?

Come fa una società a quotarsi in Borsa? Requisiti di ammissione per la quotazione.

La Borsa Italiana oggi rappresenta un’importante opportunità per le aziende che si pongono il grande quesito di “come quotarsi in Borsa?”. Grazie alla quotazione, possono inserirsi in un mercato in grado di offrire nuove opportunità. Tali opportunità servono, in genere, a iniettare liquidità nell’azienda che si quota per allargare il business.

Avevamo anche dedicato un altro articolo sul perchè un azienda si quota in borsa se vorrai dargli un occhiata. Ma vediamo per quale motivo bisogna parlare di quotazione in borsa di un’azienda.

Come quotarsi in borsa in parole semplici

come quotarsi in borsa
Piazza Affari – Milano

Molte società di successo private, caratterizzate dalla presenza del capitale di investitori istituzionali, affrontano un momento in cui valutano l’ipotesi di quotarsi in borsa. Ad esempio una società potrebbe avere un nuovo piano di investimenti da finanziare o addirittura affrontare un ricambio generazionale a livello competitivo.

La quotazione in Borsa offre una risposta a queste sfide e rappresenta una scelta chiave per il futuro dell’azienda. Pertanto una società deve valutare attentamente tutti gli aspetti della quotazione: in primis le implicazioni che lo status di società quotata implica sulla gestione aziendale.

L’accesso al mercato dei capitali tramite la quotazione in Borsa è uno strumento importante per tutte quelle imprese che desiderano confrontarsi in scenari competitivi sempre più complessi. Scenari che richiedono:

  • una visione strategica
  • piani industriali consolidati
  • importanti capitali per la realizzazione.

Molte aziende affermano che dopo aver effettuato la quotazione in borsa gli introiti aumentano, se il tutto è svolto in maniera accurata. Le imprese quotate sono caratterizzate da elevati tassi di sviluppo che la quotazione aiuta a mantenere nel tempo.

Ecco riportati di seguito alcuni dati:

  • il fatturato cresce pre-quotazione del 22% annuo e del 18% dopo, a fronte di un dato medio del 7%.
  • il 40% delle risorse raccolte in sede di Initial Public Offering sono destinate all’attività di crescita per linee esterne.
  • più del 70% delle imprese effettua almeno un’acquisizione e mediamente si osservano, post-quotazione, 4 acquisizioni per impresa.
  • quattro imprese su cinque dichiarano che senza la quotazione il tasso di sviluppo aziendale sarebbe stato inferiore.
  • in corrispondenza dell’accesso al mercato azionario le imprese effettuano significativi investimenti dove, il tasso di investimento annuo passa dal 15% pre-quotazione al 23% negli anni successivi.

La Borsa ed i suoi segmenti.

Ora che hai capito come quotarsi in borsa cerchiamo di capire come è strutturata la Borsa Italiana. Affinché la quotazione in Borsa sia positiva per la società, è importante attrarre l’interesse degli investitori e per far ciò è necessario essere in possesso di requisiti formali e sostanziali. La Borsa Italiana, nello specifico, è segmentata in vari settori (detti segmenti) con precise caratteristiche. I segmenti:

  • BORSA —> mercato dedicato alle aziende che operano in settori di importanza consolidata. Questo mercato si divide in ulteriori sotto-segmenti:
    segmento BLUE CHIPS: dedicato alle aziende con capitalizzazione maggiore di €800 milioni;
    – il segmento STAR: dedicato alle PMI con media/bassa capitalizzazione, ma con elevati standard di liquidità;
    segmento ordinario: dedicato agli altri tipi di aziende.
  • NUOVO MERCATO —> è il mercato dedicato alle aziende di settori di alta innovazione e che hanno un importante potenziale di crescita.
  • MERCATO RISTRETTO —> fa riferimento al mercato delle aziende classiche e che non desiderano l’ammissione in Borsa o nel Nuovo Mercato.

Quali sono i criteri ed i requisiti per quotarsi in borsa?

Per quotarsi nel mercato principale, sono necessari questi requisiti di ammissione che bisogna tenere in considerazione:

  1. Orientamento alla creazione di valore: si parla di ricavi e quindi non di utile, che non è necessario;
  2. Pubblicazione e deposito dei bilanci degli ultimi 3 esercizi di cui l’ultimo deve essere stato assoggettato a revisione contabile;
  3. Organizzazione manageriale;
  4. Autonomia gestionale;
  5. Struttura finanziaria equilibrata;
  6. Buon posizionamento competitivo;
  7. Il flottante, ossia la quantità di azioni liberamente scambiabili nel mercato azionario deve essere pari almeno al 25% del capitale;
  8. La gestione accentrata dei titoli deve essere presso il Monte Titoli e in forma dematerializzata;
  9. La capitalizzazione di mercato deve essere di almeno cinque milioni di euro;

Le aziende che intendono quotarsi nel mercato STAR, devono avere ulteriori requisiti.

Essendo delle aziende medio piccole, devono fornire maggiori garanzie alla Borsa ed ai risparmiatori che intendono investire nella loro società; deve essere presente un comitato di controllo interno alla società; l’azienda deve aderire a determinati princìpi di Corporate Governance sanciti dalla Borsa.

Come quotarsi in borsa? Per altri approfondimenti parlando di borsa puoi anche leggere questo curioso articolo dal titolo: Dove finiscono i soldi bruciati in Borsa?

Se ti interessa l’argomento, inoltre, ti invitiamo a rimanere su elysiumpost. Ho pensato che ci sono degli altri argomenti in merito che potresti trovare interessanti. Ti lascio una lista di articoli che puoi consultare se vuoi capire meglio il processo di quotazione in borsa delle aziende.


Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments