Come ottenere la cittadinanza italiana: domanda e requisiti

Sei interessato a scoprire come fare e dove è possibile prendere la cittadinanza italiana? Leggi l'articolo e scopri quali sono i requisiti e le richieste che si possono presentare.

0
123
come ottenere la cittadinanza italiana

Quando parliamo di come ottenere la cittadinanza italiana ci riferiamo al rapporto che c’è tra i Cittadini e lo Stato, in questo caso quello Italiano. Definito lo status civitatis, la cittadinanza riconosce quindi i nostri diritti civili e politici da parte dell’ordinamento giuridico. In Italia questo concetto di cittadinanza inizia nel periodo post unitario. Oggi il riferimento normativo primario lo si ritrova nella legge del 5 febbraio 1992 n° 91.

Lo Stato Italiano permette quindi il diritto alla cittadinanza italiana per stranieri.

Come ottenere la cittadinanza italiana: iure sanguinis o iure soli

Vediamo come si puo ottenere la cittadinanza italianain modo classico e automatico. Questo è il modo più diffuso per ottenere la cittadinanza ed è così suddiviso:

  • Dalla nascita: si tratta di discendenza diretta. I genitori, o almeno uno di essi, è italiano. Da qui è come se si trasmettesse con in sangue. Non c’è quindi bisogno di richiedere la cittadinanza italiana.
  • Dalla presenza nel territorio: è possibile che i genitori siano ignoti o apolidi. Ecco quindi che si acquisisce nel caso in cui il bambino venga trovato in stato di abbandono o, anche nel caso in cui, i genitori non possano trasmettere la propria cittadinanza. Causa le leggi del proprio Paese. Chi nasce in Italia ma ha entrambi genitori stranieri può comunque fare richiesta cittadinanza italiana. La richiesta deve essere fatta dopo la maggior età, 18 anni, e deve aver risieduto legalmente e ininterrottamente nel Paese. Tratteremo meglio, però, in un secondo momento come fare richiesta.
  • Tramite l’adozione: qui è molto semplice. Un adulto già in possesso de la cittadinanza italiana, adotta un minorenne o un nascituro.

come ottenere la cittadinanza italiana

Come richiedere la cittadinanza italiana per stranieri

Ottenere la cittadinanza italiana per stranieri extracomunitari è semplice. Basta muoversi secondo uno di questi due canali:

Richiesta cittadinanza italiana requisiti per il Matrimonio

Lo straniero coniugato con la/il cittadina/o italiana/o ha il diritto di poter sapere come ottenere la cittadinanza italiana per comunitari. Deve però:

1. Risiedere assiduamente nel territorio italiano: da almeno un anno in caso di presenza di figli adottati; o due anni in caso di convivenza con l’individuo possedente la cittadinanza.

2. Nel caso in cui risieda all’estero sono 18 i mesi in presenza dei figli e ben 36 in seguito alla data del matrimonio. Ammesso ovviamente che non ci sia stato scioglimento, annullamento o cessazione degli effetti civili e se non è in corso la separazione legale.

La legge cita quindi:  

L’art 5 della legge n.91/92  prevede che il cittadino, straniero o apolide, coniugato con cittadino/a italiano/a può acquistare la cittadinanza italiana quando, dopo il matrimonio, risieda legalmente da almeno due anni nel territorio della Repubblica, oppure dopo tre anni dalla data del matrimonio se residente all’estero qualora, al momento dell’adozione del decreto di concessione della cittadinanza, non sia intervenuto lo scioglimento, l’annullamento o la cessazione degli effetti civili del matrimonio e non sussista la separazione personale dei coniugi. Nel caso ci siano dei figli, nati o adottati dalla coppia, i termini vengo ridotti della metà

Nella seguente citazione vediamo come ottenere la cittadinanza italiana.

Acquisto cittadinanza italiana per residenza

Ha il diritto di richiedere la Cittadinanza italiana per residenza l’individuo straniero dal territorio italiano, apolide (cittadino dell’Unione Europea o che non lo sia), che rispecchi i seguenti punti:

  1. Per fare la cittadinanza italiana è necessario che lo Straniero stia in Italia e legalmente ci risieda da almeno 36 mesi.
  2. Figlio o nipote discendente per nascita da cittadini residenti legalmente in Italia secondo il punto precedente.
  3. Ragazzo/a maggiorenne, che sia stato adottato dal cittadino italiano, residente in modo del tutto legale nel territorio italiano da 5 anni, successivi all’adozione.
  4. Individuo straniero che abbia prestato servizio, anche all’esterno del Paese italiano, per almeno 5 anni e sia stato alle dipendenze del governo Italiano. La domanda di come ottenere cittadinanza italiana, diversamente qui, va richiesta all’Autorità Consolare.
  5. Concittadino europeo che risieda legalmente in Italia da almeno 48 mesi.
  6. La richiesta per cittadinanza italiana per stranieri può essere presentata se l’individuo risiede in modo legale nel territorio italiano da almeno 5 anni.
  7. Cittadino extracomunitario residente legalmente in Italia da almeno un decennio.

Attenzione però.

Per tutti i cittadini che rientrano nei requisiti per cittadinanza italiana sopra indicati, è richiesto un altro fondamentale attributo: il Reddito. 

Il reddito richiesto dovrà essere personale o familiare nel caso in cui si appartenga allo stesso nucleo familiare o stato di famiglia. Il reddito necessario che va presentato è quello relativo ai 3 anni precedenti alla domanda presentata e deve seguire i seguenti limiti:

  • euro 8.263,31 per coloro che fanno richiesta senza altre persone nel proprio stato di famiglia.
  • euro 11.362,05 per richiedenti con coniuge a carico, aumentabili di euro 516,00 per ogni ulteriore persona a carico.

Dove richiedere la cittadinanza italiana

L’individuo che è interessato a richiedere la cittadinanza italiana, può presentare domanda sul sito del Ministero dell’Interno. Da Giugno del 2015 questa è l’unica modalità per poter fare la richiesta.

Cittadinanza italiana documenti autentici

Effettuata la registrazione tramite SPID, l’utente sarà autorizzato a compilare la domanda.

Una volta completata si dovranno caricare i dati della classica marca da bollo e poi carica l’immagine tramite scanner.

Al termine di tutta l’operazione, il sistema rilascia al cittadino un codice utile per sapere l’avanzamento della procedura nel portale dedicato.

La prefettura in un secondo momento contatterà lo straniero per accertarsi che sia stato realmente lui ad effettuare la domanda e ad accertarsi dell’autenticità dei dati caricati.

Nel portale il cittadino potrà accedere per monitorare:

  • data di convocazione da parte della prefettura.
  • eventuale irregolarità nel caricare documenti o i propri dati.
  • l’accettazione della domanda e l’inizio della procedura, cosi da prendere la cittadinanza italiana.

Tali comunicazioni verranno inoltre notificate tramite mail, indicata durante la stipulazione della domanda telematica. come ottenere la cittadinanza italiana

Requisiti cittadinanza italiana: per accedere al portale

Prima di poter accedere alla consultazione dello stato della domanda di come ottenere la cittadinanza italiana è opportuno:

  1. registrarsi nel portale con il modulo presente nell’area “ Registrazione“.
  2. Fare login all’area privata tramite le credenziali di accesso fornite precedentemente.
  3. Necessario è il primo accesso alla pratica, cliccando sulla funzione “Primo accesso alla pratica”.
  4. Tenere presente lo stato della domanda tramite la funzione “Visualizza stato pratica” .

Comunicare con il Ministero dell’Interno per chiedere la cittadinanza italiana

Da qualche tempo sono stati attivati gli uffici che si occupano di come ottenere la cittadinanza per la residenza.

Grazie all’intervento del Dipartimento per le Libertà civili e l’Immigrazione questo è possibile. Il centro di ascolto è stato infatti instituito in modo da essere raggiunto chiamando il numero 06.46539591. I giorni in cui il servizio è attivo sono: Lunedi, Mercoledì e Venerdì dalle 9.00 alle 11.00.

È possibile informarsi anche in caso di dubbi sui documenti per ottenere la cittadinanza italiana.

Per garantire un servizio più efficace vi informo che le persone interessate o chi per loro, come avvocati, possono comunicare con la Direzione Centrale per i Diritti civili, la Cittadinanza e le Minoranze, tramite mail certificata.

Nella seguente mail certificata va inoltre scritto nell’oggetto il codice o numero di pratica rilasciato dopo la registrazione. comunicazione.cittadinanza@pecdlci.interno.it.

Decreto Sicurezza

Il Decreto Legge n. 113 del 4 ottobre 2018, convertito dalla legge n. 132 del 2018, entra in vigore nell’ottobre 2018. Esso interviene sull’attività di possesso della cittadinanza italiana.

Questo ha dato una svolta a fenomeni passati:

  1. È possibile infatti che dopo il periodo di due anni, dalla richiesta tramite matrimonio, fosse impossibile rigettare la domanda. Vediamo quindi che questo silenzio non sarà più possibile. Aumentando la richiesta per cittadinanza italiana.
  2. Un altro fenomeno che cambia è il termine per la fine dei procedimenti di riconoscimento sia per il matrimonio e sia per il classico modo automatico. Cambia da 2 anni a 4 anni.
    Attenzione: questo vale solo per i documenti presentati dopo la pubblicazione della modifica o quelle in corso.
  3. Un’ultima ma importante modifica è la necessaria conoscenza della lingua italiana agli stranieri che fanno domanda per il matrimonio o la residenza. Il livello base richiesto è B1  del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue (QCER).
  4. Il contributo per avere la cittadinanza italiana sale a 250 euro.
  5. La cittadinanza può essere revocata se lo straniero compie reati correlati al terrorismo. Questo è possibile entro 3 anni dalla condanna definitiva.

Cosa cambia con la Cittadinanza europea

Quando invece si parla di cittadinanza europea non si tratta di poter acquisire uno status. Non ci sono, infatti, per questa cittadinanza documenti necessari. I cittadini degli Stati appartenenti all’Unione Europea, oltre alla propria cittadinanza, godono della cittadinanza europea. Secondo il trattato di Maastricht (TUE), è cittadino dell’Unione chiunque abbia la cittadinanza di uno Stato membro. come ottenere la cittadinanza italiana e europea

Diritti per ottenere la cittadinanza europea

Il rilascio cittadinanza dell’UE racchiude norme e diritti molto chiari e importanti. Quest’ultimi possono essere suddivisi in quattro categorie:

  • Essere liberi di spostarsi o soggiornare in qualsiasi Paese appartenente all’Unione Europea.
  • Diritto di voto e potersi candidare alle elezioni comunali o del Parlamento europeo del proprio Paese.
  • Poter essere tutelati dalle autorità diplomatiche e consolari di qualsiasi Stato membro UE in un paese terzo, nel quale lo Stato di cui la persona in causa ha la cittadinanza non è rappresentato.
  • Poter presentare petizioni al Parlamento europeo e effettuare ricorsi al mediatore europeo.

La legge prevede alcuni casi in cui può venir meno lo status di cittadino italiano. Su domanda è possibile rifare la domanda per la cittadinanza italiana.

Il D.L. 4 ottobre 2018, n. 113, convertito con legge 1° dicembre 2018 n. 132 ha introdotto all’art. 10 bis della legge 5/02/1992, n. 91 l’istituto della revoca della cittadinanza nei casi espressamente previsti dall’art. 10 bis della citata legge n. 91/1992.


Leggi anche

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments