Come fare trading online nello specifico

Il trading online è semplicemente una forma di investimento speculativa.

0
48
Come fare trading online
Come fare trading online

Cos’è il trading online e come fare nello specifico l’investimento sui mercati finanziari

Al giorno d’oggi circa sei milioni di italiani hanno un conto bancario online che offre l’accesso al trading online, non tutti sanno di cosa si tratta e ancor meno lo usano. Trading online è un’espressione anglosassone; significa negoziazione telematica di titoli finanziari. È un servizio fornito da società finanziare autorizzate da Consob. Consiste nel mettere a disposizione dei clienti privati un programma per computer che, permette di visualizzare i titoli presenti su numerosi mercati borsistici; il tutto con una semplice connessione internet che permette di acquistare o vendere nel giro di pochi centesimi di secondo. Queste società sono chiamate “broker online” e chiedono una commissione su ogni ordine di acquisto e di vendita inviato in Borsa. La regolamentazione è avvenuta precisamente nel 1999 grazie al Nuovo Regolamento Consob di attivazione del testo unico dei mercati finanziari.

Come iniziare con il trading online

Prima di aprire un conto di trading sarebbe bene decidere quali obiettivi si vogliono ottenere col trading e quali rischi si è disposti a correre. Guadagnare 50 euro al giorno oppure trasformare questa attività in una vera e propria professione? E che capitale si può rischiare di perdere? Per iniziare poche migliaia di euro possono essere già troppo. Una volta acquisita una buona tecnica e dimestichezza coi meccanismi di trading è una norma salutare quella di impostare una perdita massima in termini di percentuale delle proprie disponibilità liquide. Chiariti i propri obiettivi e la propria propensione al rischio, il secondo passo è lo studio attraverso corsi di formazione, ed eventi formativi.

Il servizio permette di sfruttare alcuni strumenti finanziari: azioni -italiane e/o riferite all’estero-, titoli di stato, obbligazioni. Questo tipo di azioni vengono portate a compimento tramite il web; quindi ci permettono di contare su una forte riduzione dei costi di commissione. Inoltre, agli investitori sono offerti mezzi più consoni per effettuare il monitoraggio dei titoli: il trading online infatti viene accompagnato dall’opportunità di controllare l’andamento dei titoli, con i grafici di settore. Tutto ciò ci darà la possibilità di investire in sicurezza. Di solito ci si affida a diverse società che si occupano di tutta una serie di operazioni finanziarie ad esso collegate, in particolare alle speculazioni finanziarie: occorre conoscere bene tutte le specifiche nel momento in cui si effettuano gli investimenti online e fare attenzione ai rischi connessi al trading online. Non c’è una guida o un tutorial ufficiale, anche se effettivamente esistono dei libri veramente validi su cui studiare le tecniche base. Il trading online può suddividersi in varie tipologie di grandi e piccoli investimenti e strategie, a seconda dei periodi temporali in cui si effettua.

Guadagnare e perdere

Quando si chiede ai trader di lungo corso qual è l’elemento più difficile da gestire nel trading la risposta che si ottiene è sempre la stessa: se stessi. La psicologia è infatti il pilastro portante dell’attività di negoziazione, ed è strettamente legata a quello che più che un fenomeno è una necessità: la gestione delle perdite. Qui abbiamo un articolo interessante dove uno psicologo analizza la tematica della psicologia applicata al trading online. Il trader, infatti, deve studiare tecniche e mercato e arrivare a sviluppare una propria metodologia, cioè deve darsi delle regole. Per esempio: darsi un obiettivo realistico di guadagno; vendere i titoli posseduti quando questi raggiungono i livelli ipotizzati senza sperare che migliorino ulteriormente; darsi un massimo di perdite sostenibili e, una volta toccata quella soglia, non “mediare al ribasso” ma chiudere con disciplina l’operazione.

Accettare le perdite che ci sono e ci saranno sempre, rispettare le regole che ci si è dati, gestire la paura del tracollo e l’eccessivo entusiasmo, dominare la convinzione di avere sempre ragione e insistere in un’azione per convinzioni astratte non supportate da indicazioni tecniche chiare, fanno parte del bagaglio di un trader sano e psicologicamente forte.

Se aprezzi la tematica e vuoi più consigli e informazioni utili sul trading online visita l’archivio dedicato al trading online.