Carta Postepay: come funziona? Ecco la guida completa

0
433
carta postepay

Carta Postepay: scopriamo in questa guida tutte le informazioni più importanti su questo strumento: come e dove si richiede una Postepay? Quanto tempo passa per averla? Qual è il costo Postepay? A quanto ammonta il canone annuo? Che differenza c’è tra la Postepay classica e la Postepay Evolution? Scopriamolo in questa guida.

Guida PostePay: come funziona Postepay?

Guida PostePay: ecco le informazioni utili e aggiornate con tutte le novità su Postepay, la carta creata e rilasciata da Poste Italiane. Si tratta di una vera e propria prepagata che permetterà al cliente di utilizzarla in diverse circostanze. Con Postepay puoi fare la spesa, shopping anche all’estero e prelevare da tutti gli ATM Postmat e bancari del mondo.

Costo Postepay: quanto costa la carta PostePay prepagata?

La Postepay base, ossia quella Standard di colore giallo, non ha un costo di gestione. Dovrete pagare il servizio una sola volta dal momento in cui la richiedete. Il costo che dovrete corrispondere una sola volta allo sportello è di 10 euro.

Postepay costi: quanto costa la Postepay Evolution?

Discorso diverso per ciò che riguarda la Postepay Evolution. Quello di Postepay Evolution è un servizio completo e singolare, grazie al codice IBAN di cui è provvista. Si tratta, infatti, di una carta assai singolare nel mondo delle prepagate. I costi attivazione Postepay Evolution ammontano a 5 euro, soldi che si pagano una tantum per ottenere la carta. Il Canone annuo Postepay Evolution ammonta a 10 euro all’anno. Si tratta di un canone fisso per le spese gestionali del servizio. Questi 10 euro vengono detratti una volta ogni 365 giorni dalla propria carta.

Carta Postepay Evolution prelievo e commissioni

Per i possessori di una Postepay Evolution è necessario dire che potranno prelevare da qualunque sportello ATM, sia postale che bancario, che accetti il circuito Mastercard.

Tutte le transazioni sono gratuite. Quando per prelevare dalla propria Postepay Evolution si sceglie uno sportello ATM Postmat, il cliente non si vedrà accreditato nessun costo per l’operazione. Se invece si preleva dagli sportelli bancari di tutti i Paesi dell’Unione Europea, il costo ammonterà a 2 euro per ogni operazione. Se il Paese ove ci troviamo non facesse parte dell’Unione Europea, i costi ammonteranno a 5 euro per operazione.

Carta Postepay Evolution: scadenza, smarrimento e rinnovo

La Carta Evolution scade a 5 anni dalla sua emissione. Il rinnovo è totalmente gratuito. Allo stesso modo qualora non si volesse più utilizzare il servizio si potrà decidere di non rinnovare il contratto e di disattivare la carta. Questa operazione non ha nessun costo. Nel caso in cui, invece, venisse smarrita o rubata, occorreranno ulteriori 5 euro per ricevere la carta sostituta direttamente a casa vostra.

Postepay Evolution e app online

Un cliente Poste Italiane che ha fatto richiesta per avere una Postepay Evolution potrà registrarsi sul sito ufficiale delle Poste. Basterà inserire i dati della vostra carta, oltre a quelli relativi all’anagrafica. Da quel momento in poi si avrà la possibilità di accedere alla propria utenza e gestire tutte le operazioni del caso, tra cui verificare il saldo online.

Per verificare il saldo, oltre che da PC, si potrà anche scaricare la comodissima App Postepay. L’applicazione si può ottenere in maniera del tutto gratuita sia per Android, che per IoS e Windows Phone.

Mediante l’applicazione, oltre alla gestione delle operazioni, sarà possibile effettuare bonifici, ricariche, pagamenti, movimenti, in qualunque posto e a portata di click.

Dove si ricarica la PostePay?

Sia che si ricarichi una carta Postepay Evolution, sia che si ricarichi una carta Postepay standard la prassi e i costi sono sempre gli stessi. Il meccanismo che andiamo a spiegare, in genere, tende a privilegiare chi sceglie i mezzi che Poste Italiane mette a disposizione. È opportuno dire, però, che non è assolutamente esclusa la possibilità di ricaricare la propria Postepay anche in altri sportelli e presso le ricevitorie Lottomatica. 

Il vantaggio sta nel fatto che se si utilizzano i mezzi che mette a disposizione Poste Italiane, e quindi sportelli ATM di Poste Italiane, o ancora sui siti postepay.it e poste.it, il prezzo della ricarica è di 1 euro. Al di fuori di queste possibilità, in ambito nazionale, ricaricare una Postepay costa 2 euro. 

carta Postepay
Carta PostePay Evolution

Guida alla carta PostePay. Come si utilizza?

Non devi possedere requisiti particolari per diventare titolare di una Postepay. Non è neanche necessario essere dei clienti della posta o possedere un conto corrente. È necessario recarsi in un ufficio munito di un documento d’identità valido e del proprio codice fiscale.

Ci sono limiti d’età?

Postepay può essere richiesta solo ed esclusivamente da chi ha compiuto i diciotto anni. Per i minorenni, però, Poste Italiane hanno ideato una carta speciale denominata Postepay Junior. È sempre necessario, però, che i minorenni si rechino all’ufficio postale accompagnati da uno dei genitori. Sarà necessario che entrambi si presentino in ufficio postale con il proprio documento di identità valido.

Cosa succede se perdo la Carta Postepay? Ecco cosa fare

Nel caso in cui la propria Carta andasse smarrita o venisse rubata, la si potrà bloccare seduta stante sia in Italia che fuori dal territorio nazionale. L’unica cosa a cui si dovrà prestare attenzione è il numero di telefono. Per contattare il numero gratuito in Italia bisognerà rivolgersi all’ 800.90.21.22. Dall’estero, invece, sarà necessario digitare una numerazione  mentre dall’estero si dovrà digitare la seguente numerazione +39.02.34980.131. Poste Italiane comunicano che anche all’estero si potranno effettuare prelievi con la propria Postepay presso tutti gli sportelli ATM Visa e Visa Electron.

Quali sono le normative in materia alla carta Postepay?

Dal 19 giugno 2018 per le nuove regole introdotte dalla direttiva antiriclaggio chi non ha cambiato la propria Postepay New Gift con una Standard non potrà più effettuare pagamenti online e su canali fisici, prelevare presso sportelli Postamat e bancari e ricevere ricariche.

Ci sono altre carte non utilizzabili?

SI: My Postepay, la e-Postepay, la Postepay Twin e per ultima la Postepay EnelMia.

Per continuare ad utilizzare queste carte la si dovrà richiedere (senza alcun costo aggiuntivo) la prepagata Postepay Standard. L’operazione si può richiedere in qualunque ufficio postale. Sempre alla posta bisogna andare per richiedere l’estinzione di essa senza pagare nulla e avendo il rimborso dell’importo presente dopo aver comunicato il codice di rimborso.

Cosa serve per attivare una carta PostePay?

Sarà necessario portare con se:

  • il proprio documento di riconoscimento in corso di validità
  • il codice fiscale.

Si può co-intestare la PostePay?

Per quanto concerne l’intestazione, la Postepay può essere intestata solo e soltanto ad una sola persona.  Esiste una  differenza principale tra una carta standard ed una evoluta che consiste nel codice IBAN.

Quale carta per bonifici e pensioni?

Sicuramente la Postepay Evolution. Si potranno quindi effettuare tutte le principali operazioni di un conto corrente. Su Postepay Evolution si può anche accreditare alo stipendio e effettuare dei bonifici.

Quante carte posso possedere?

La guida PostePay suggerisce che si possono possedere fino a 3 carte.

Dove si ricarica la Carta Postepay?

Ci sono varie possibilità:

  • Sportelli ATM Poste Italiane o in qualunque ufficio postale. Il costo sarà di 1 euro
  • Sui siti postepay.it e poste.it, sempre al costo di 1 euro.
  • Ad un qualunque di Lottomatica. Bisognerà però identificarsi e quindi portare con se un documento valido. Per ricaricare la propria Postepay sarà sufficiente il proprio codice fiscale e la propria Card. Per ricaricare la Postepay di terzi sarà necessario avere con se il numero di Carta e il Codice Fiscale, con il proprio documento di riconoscimento. Il costo sarà di 2 euro.

Esiste un’app per la carta Postepay?

Si, e vi permetterà di effettuare le ricariche anche on line verso altre carte PostePay.

Leggi anche >> Carte Prepagate: vantaggi e svantaggi del loro utilizzo.

 

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments