Campagne Marketing Online: 7 consigli prima di iniziare

Il marketing è fondamentale per le aziende che vogliono crescere e innovarsi. Purtroppo non tutti gli amministratori delle società possono permettersi una figura professionale. Ecco quindi alcuni consigli che possono portarvi ad avere risultati. Leggi come.

0
94
campagne marketing online

Da qualche anno a questa parte l’umanità è entrata in contatto con il mondo del digitale; ecco perché è importante capire cosa sono le Campagne Marketing Online.

Siamo ormai dipendenti da internet e da questa nuova tecnologia: passiamo più tempo con essa che con le persone fisiche. Basta pensare che per risolvere un problema o un dubbio usiamo Google. I social poi sono diventati luoghi per scambi di informazioni, personali e lavorativi. Ecco perché le aziende, per arrivare al proprio target di clientela usano Campagne Marketing Online.

Ormai tutti utilizziamo: PC, smartphone e tablet come strumenti per la connessione ai social o in generale a internet. Con questa consapevolezza la figura del Marketer sfrutta questi strumenti per far arrivare il messaggio del brand agli utenti, che ne fanno uso.

Avere questa figura professionale, nel proprio team aziendale, non è da tutti. Soprattutto le piccole aziende ne fanno a meno o addirittura la sostituiscono con qualcuno di poca competenza a causa dei bassi fondi disponibili. In questo articolo cercherò di darvi dei consigli utili affinché abbiate una conoscenza, almeno base, delle campagne web marketing.

Fai centro con la tua campagna marketing online

Partiamo dal presupposto che non è un argomento così semplice come si sente dire. La differenza tra il marketing offline e le campagne marketing online e che nel primo caso non si hanno dei dati certi, infatti il prodotto viene presentato a un gran numero di persone senza sapere davvero se sono interessate o meno, disperdendo quindi il vostro budget. Nel secondo caso invece i costi sono controllati e il messaggio può essere mandato al giusto pubblico. Inoltre si possono fare della analisi, in cui è possibile studiare al meglio la propria strategia per il target perfetto. Avremo così una grande opportunità di centrare i nostri obiettivi.

Il ruolo del marketer si occupa di capire quale messaggio trasmettere e come farlo nel miglior modo possibile. Nello specifico: in un’azienda è importante il ruolo del buyer persona. Grazie a questa figura è possibile entrare nella psiche del cliente che entra in contatto con noi. Questo risulterà importante in diversi contesti.

Per capire in che modo comunicare il messaggio e stabilire la comunicazione, il buyer persona risponde a dei punti sul cliente:

  • Nome
  • Luogo da cui ci contatta
  • Range d’età
  • Tipo di lavoro
  • Composizione familiare
  • Esigenza
  • Quale sfida affronta

In questo modo avremo un quadro molto ben fatto e riusciremo non solo ad avere i dati del possibile cliente ma saremo in grado di capire la sua problematica. Il motivo per cui si è messo in contatto con la vostra società.

campagne marketing online

Come presentare un sito affidabile

Il sito svolge un ruolo fondamentale nella riuscita delle campagne di web marketing sia se opti per i social che per le mail. Per raggiungere un gran numero di persone è importante che il sito sia adattato a loro, oltre a raffigurare l’azienda in offline.

Così come i proprietari di piccoli negozi curano, nel dettaglio, gli elementi che compongono il locale così dovreste curare il vostro sito internet.

Se già avete un sito che però non rende come sperato, vi consiglio un restyling. Seguite lo schema e adattate il sito:

  • Quanto è veloce? Permette una buona visualizzazione per dispositivi mobile? Il menu è facilmente intuibile? Fare attenzione a questi aspetti tecnici determina la possibilità che il cliente possa tornare sul vostro sito. Fai in modo che si orienti in modo ottimali.
  • Le immagini. Queste hanno una grande importanza perché sono le prime che saltano all’occhio di qualsiasi utente che si recherà nella vostra piattaforma. Oltre alla struttura e i contenuti va curato anche l’aspetto grafico. In questo caso un designer potrebbe fare al caso vostro. Attenzione però non esagerare con la grafica. Il tuo obiettivo è entrare dentro al tuo potenziale acquirente.
  • Percorso informativo. Cerca di creare una struttura o un percorso che informi l’utente delle informazioni necessarie e che arrivato alla fine cerchi di contattarti. In questo caso si parla di landing page e call to action. La chiamata all’azione è importante per arrivare alla landing page. Nella quale atterra il cliente dopo aver cliccato sul pulsante. Qui dovrete fare in modo che sia a conoscenza dei vostri servizi e che ne sia interessato. Non solo avrete un’ottima vetrina negozio ma potrete far crescere il vostro business. campagne marketing online analisi

L’obiettivo nella campagna web marketing

Una volta sistemato il sito e aver trovato o sostituito il buyer persona, siete arrivati quasi alla fine della strategia per creare la prima campagna web. Adesso dovrete definire gli obiettivi da raggiungere.

Questo aspetto è fondamentale. Se doveste fare un viaggio senza conoscere la meta come sarebbe? Sicuramente a qualcuno potrebbe piacere l’avventura ma ci sarebbe un altro problema, la confusione. Brancolare nel buio è una cosa che nessuno vorrebbe fare. Ecco perché sono importanti gli obiettivi. Ci permettono inoltre di decidere le azioni per arrivare alla strategia giusta. Monitorarla ci aiuterà ad aggiustare sempre meglio la mira essendo più efficaci.

Esempi di obiettivi

Non tutti i lettori potrebbero afferrare il concetto. Ecco perché, per agevolarvi, vi fornirò alcuni obiettivi adatti a tutti i tipi di business per una campagna di web marketing:

  • Raggiungere 1.000 utenti mensilmente nel proprio sito. Potreste così far crescere il vostro fatturato e la vostro notorietà.
  • 100 interazioni per ogni post pubblicato nelle pagine social aziendali. Questo potrebbe aiutarvi ad aumentare la notorietà.
  • Aumento del 30% degli utenti a cui l’azienda invia le newsletter.

Forniti gli obiettivi più piccoli bisogna stabilire in che lasso di tempo verranno raggiunti. Di norma vengono presi in considerazione due trimestri o addirittura l’anno corrente.

Dopo aver posto i macro obiettivi dovrete fissare quelli che saranno passi più piccoli da dover compiere per arrivare al completamento delle campagne marketing online. Vi consiglio di relazionarvi a questi piccoli passi con entusiasmo cosi da arrivare prima possibile ai macro obiettivi e fissarne altri.

Prendiamo il caso dei 1000 utenti mensili al sito, ecco come potreste dividerlo:

  • raggiungere 500 utenti che provengano dai motori di ricerca.
  • 200 che vengano dai social
  • 250 provenienti dal URL del sito
  • 50 che arrivino dal backlink della seo.

In questo modo potremmo capire se la strada che abbiamo costruito per le campagne web sia efficace o se vada modificata in qualche punto.

Vorrei fare un’ultima precisazione. Gli obiettivi devono essere Smart: 

  1. Specifici: definiti e tangibili. Esprimendo chiaramente cosa, come e perché si vuole ottenere.
  2. Misurabili: gli obiettivi devono essere raffigurati con numeri per poterli misurare in qualsiasi momento della strategia.
  3. Arrivabili: dovranno essere obiettivi che possono essere raggiunti con i mezzi a disposizione.
  4. Rilevanti: chiedere la rilevanza è importante a capire cosa potrebbe cambiare dopo averlo raggiunto e se è importante per l’azienda.
  5. Scadenza: ogni obiettivo deve avere una scadenza prefissata. campagne marketing online canali

Qual è il canale migliore per le campagne marketing online

Dopo aver visto e definito tutti i punti precedenti, è arrivato il momento di chiederci: “quale strategia dovremmo adottare per arrivare agli obiettivi nel periodo stabilito?“.

Vediamo dunque i canali da utilizzare.

La campagna marketing online può essere applicata su diversi canali: social, motori di ricerca, mail. Ognuno di questi a delle caratteristiche specifiche che potranno servire alla aziende. Vi spiego meglio ognuna di esse:

  • Motori di ricerca: Stabilire la presenza in questo canale è utile per le strategie on-site. Si tratta della SEO. In pratica l’utente cerca su Google qualcosa e troverà la vostra aziende tra le prime posizioni. Questo grazie alle keyword. Una volta che visiteranno il sito dovreste essere bravi, tramite le cta e landing page di cui vi parlavo in precedenza, ad attirare il cliente e farvi contattare.
  • Social Network: Sono strumenti con molto potenziale, personalmente li preferisco. Essi servono ad aumentare il traffico e l’affidabilità del vostro brand. Ogni giorno si registrano un gran numero di utenti sui social. Riuscire ad arrivare al proprio target qui vi garantisce risultati ottimali.
  • Newsletter: L’email marketing può essere utile per chi ha già un database dei possibili clienti e vuole sfruttarlo al meglio. In questo caso dovreste cercare di convertire il cliente.

Il canale per la propria strategia serve per raggiungere gli obiettivi. Bisogna chiedersi dove il mio target si trova. Utilizza le mail? I social sono perlopiù, ma non necessariamente, per i giovani mentre i motori di ricerca adatti a tutti. Una differenza che potrebbe essere nei motori di ricerca è il modo in cui si esegue la ricerca stessa. I millenials preferiscono usare l’assistente vocale, mentre i più ‘grandi’ usano ancora la tastiera.

Online marketing campagne: il valore principale

Adesso voglio parlarvi di una cosa che succede a molti possessori di attività ma anche a molti digital marketer come me. Si arriva infatti a un punto in cui la demoralizzazione prende il sopravvento. Vi spiego il motivo e come fare per resistere.

Il marketing è un settore che richiede tempo. Non pensate quindi di aumentare il vostro business, prendere nuovi clienti o essere conosciuti dal vostro target principale dall’oggi al domani. Questo porta a essere demotivati, l’antidoto? La Pazienza.

Riuscire a creare la propria posizione sui social o sui motori di ricerca potrebbe richiedere qualche mese, ma l’importante è essere Costanti. Bisogna esserlo ogni giorno e continuare a eseguire i passi di cui vi parlavo prima per poter arrivare agli obiettivi prefissati.

Aumenta la scalabilità

Per riuscire a scalare nel minor tempo possibile è necessario monitorare la propria attività. Prendiamo in esame i social. Sarebbe cosa buona e giusta, analizzare gli orari e i giorni in cui i nostri followers sono attivi. Da lì vanno presi degli appuntamenti veri e propri. Non mi fraintendete, bisogna che pubblicate i vostri contenuti alla stessa ora e negli stessi giorni in cui saranno attivi il maggior numero di persone. Questo vi darà un enorme vantaggio rispetto ai vostri competitor. Potrete infatti ottimizzare la vostra strategia al meglio.

Vi spiego nell’atto pratico a cosa mi riferisco. Mettiamo caso che facciate un test per un mese. Durante questo periodo pubblicherete due diversi tipi di contenuti con giorni e orari diversi. Alla fine dei 30 giorni potrete fare la vostra analisi. Vedrete in quale giorno e a quale ora il vostro contenuto ha totalizzato più interazioni e visualizzazioni. Quello sarà il periodo che stavate cercando.

Altro elemento fondamentale è la costanza nella pubblicazione. Bisogna prefissarsi giorni e orari e non pubblicare 3 volte al giorno per 2 giorni e poi dimenticarsi della pagina. L’attività di marketing non deve essere fatta a tempo perso o prima di andare a dormire, bensì deve essere fatta con pianificazione e strategia affinché porti i frutti sperati.

Creato quindi il vostro piano di pubblicazione le persone che vi seguono, diventeranno col tempo, fidelizzati. Impareranno e aspetteranno il giorno settimanale, o i giorni, in cui pubblicherete i vostri contenuti. Così facendo instaurerete un rapporto con loro fino a giungere alla conversione del potenziale cliente. campagne marketing online

Definisci lo stile comunicativo

Molto importante è definire lo stile per comunicare in modo efficace con l’utente. Lo stile comunicativo cambia per settore aziendale. Pensiamo ai negozi di giocattoli: il loro target principale sono i bambini oltre che i genitori. Dovranno quindi avere uno stile semplice, chiaro e comprensibile. Questo genere di attività possono anche trattare argomenti specifici per il loro target, come la magia.

Non tutte le aziende possono fare, della magia, il proprio slogan. Lo stile comunicativo, quindi, varia molto nei settori. Questo perché evidenzia notevolmente il valore aggiunto rispetto alla concorrenza. Riuscire a differenziarsi, dai competitor, nel mercato è importante. Ciò di cui in molti stanno iniziando a capire è l’utilizzo dello storytelling.

Lo storytelling cambia oggetto raccontato. Prima si parlava di informazioni sommarie ora invece serve a raccontare all’utente, la storia aziendale con i propri valore e le caratteristiche fondanti.

Possiamo prendere come caso studio: Edeka, una catena di supermercati tedesca. Nel periodo di Natale di qualche anno fa, ha presentato uno spot televisivo che ha emozionato molto. Il contenuto è stato poi condiviso sulle pagine social. Il video parlava dell’importanza di essere presenti nella vita delle persone a cui si vuole bene. Ovviamente è stata seguita una strategia nel crearlo e ha infatti avuto un grande successo. Ha raggiunto milioni di visualizzazioni e migliaia di condivisioni, facendo raggiungere molta visibilità al brand tedesco.

Il segreto per arrivare a convertire gli utenti è far leva sulle esigenze e i problemi del consumatore. L’utente si sente così capito e compreso e accetterà dunque la vostra soluzione, se però la vostra proposta risulta sincera e autentica. Bisogna quindi cercare il contatto con il cliente prima ancora di cercare di vendergli il proprio servizio o prodotto.

Sfruttare più canali: vediamo come

Come abbiamo visto fin ora le strategie per le campagne marketing online possono essere variabili. Si possono applicare in diversi canali e per questo che le medie e grandi aziende investono in più luoghi. Cercano di arrivare al proprio obiettivo nel modo più veloce possibile.

Cos’è e come usare la SEO campagne marketing online seo

Un strategia vincente, per le campagne marketing online, potrebbe essere quella di utilizzare la SEO per la propria piattaforma online. Si tratta di ottenere una posizione organica all’interno dei motori di ricerca, come Google. Secondo severi algoritmi alle pagine viene dato una sorte di voto per la qualità. Più alto sarà il voto, più la possibilità di apparire nei primi posti durante una ricerca, per una determinata parola, sarà fattibile. Per questo però va fatta una serie di analisi non semplici.

Investire su Google con le campagne marketing online

C’è invece chi cerca di accorciare i tempi investendo parte del proprio capitale. Potrai anche tu investire nelle sponsorizzate su Google. In pratica per un certo periodo il tuo annuncio o sito spunterà nei primi risultati, indipendentemente dalla SEO. Aumentando esponenzialmente il numero di visite, traffico e notorietà.

Entrambe le strategie possono essere collegate con i canali social. E’ possibile collegare le pagine o i contenuti al proprio sito web. Questo ti permetterà di aumentare non solo il traffico ma anche le conversioni dei clienti.

L’email marketing può essere sfruttata in questa seconda parte. Dopo che l’utente sia entrato in contatto con voi online e ammesso che si sia registrato potrete attuare delle strategia in modo da non perderlo più. Dovrete, tramite la mail, metterlo nella vostra newsletter così da informarlo periodicamente delle novità o di informazioni. Non dimenticate di mettere il vostro logo e i contatti. Questo perché appena il cliente avrà bisogno del vostro prodotto non cercherà i competitor ma il brand che gli è più vicino, VOI.

Tiriamo le somme

In questo articolo vi ho mostrato dei consigli per costruire la vostra strategia di marketing al meglio. Fondamentale sarà lo schema che vi ho presentato e di cui vi ho parlato:

  • Ricercare il target ideale.
  • Preparare il sito in modo che sia pronto per il cliente.
  • Stabilire macro obiettivi e dividerli a loro volta in piccoli passi da compiere per raggiungerli.
  • Creare una strategia.
  • Scegliere il canale giusto per le vostre esigenze.
  • Essere costanti nella pianificazione.
  • Stabilire lo stile comunicativo più adatto per il vostro brand.
  • Raccontare la storia e i valore della vostra azienda in modo da stabilire un contatto e portarlo poi alla conversione.
  • Usa più canali per rendere la tua strategia più efficace possibile.

Leggi anche

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments