Brexit: la Regina potrebbe sospendere il Parlamento. 🔴live

0
54

Il primo ministro Boris Johnson ha ammesso di aver chiesto alla Regina di sospendere il Parlamento .

Sulla Brexit il primo ministro Boris Johnson ha ammesso di aver chiesto a sua Maestà, attualmente in ferie a Balmoral, di sospendere il Parlamento. I parlamentari dovrebbe tornare al lavoro la settimana prossima.

Secondo i piani di proroga, non si tornerebbe tra i banchi il 9 settembre, ma il 14 ottobre, in concomitanza col discorso della regina.

In una lettera ai parlamentari Johnson ha negato di aver forzato una Brexit senza alcun accordo. Ha invece affermato che stava portando avanti un “programma legislativo nazionale audace e ambizioso” sul quale i parlamentari avrebbero potuto votare a ottobre.

Il Primo Ministro ha dichiarato: “Questa mattina ho parlato con Sua Maestà la Regina per chiedere la fine dell’attuale sessione parlamentare nella seconda settimana di seduta di settembre, prima di iniziare la seconda sessione di questo Parlamento con il discorso della Regina previsto per lunedì 14 ottobre.

“Una caratteristica centrale del programma legislativo sarà la priorità  numero uno del governo, se arriverà un nuovo accordo con il Consiglio dell’UE, per introdurre un disegno di legge sull’accordo di recesso e procedere a ritmo sostenuto per garantirne il passaggio entro il 31 ottobre.

“Il Parlamento avrà l’opportunità di discutere il programma generale del governo e l’approccio alla Brexit, in vista del Consiglio dell’UE, e di votare al riguardo il 21 e 22 ottobre, una volta che avremo appreso i risultati del Consiglio.

Se dovessi riuscire a concordare un accordo con l’UE, il Parlamento avrà quindi l’opportunità di approvare il disegno di legge necessario per la ratifica dell’accordo prima del 31 ottobre“.

Si prevede che il prominente brexiteer di Tory Jacob Rees-Mogg sarà tra i consiglieri privati che hanno richiesto l’approvazione della regina per i piani del governo.

I Comuni avrebbero dovuto rompere di nuovo per le conferenze del partito, per poi tornare all’inizio di ottobre dopo la fine del raduno conservatore. I rapporti suggeriscono che Johnson cercherà di prolungare quella pausa fino a quando la Regina non aprirà una nuova sessione del Parlamento.

La mossa significa che alla Regina verrebbe chiesto di presentare il suo Discorso – aprendo formalmente il Parlamento e definendo i piani del governo – solo il 14 ottobre.

Ciò significherebbe che i parlamentari anti-Brexit e anti-no deal avrebbero poco o niente tempo per bloccare una Brexit no deal.

Brexit: la regina può sospendere il Parlamento?

Il processo di sospensione del Parlamento prima dell’apertura statale di una nuova sessione (proroga) è una prassi, ma di solito dura solo pochi giorni.

Varie fonti hanno dichiarato: “È ora che un nuovo governo e un nuovo PM definiscano un piano per il paese dopo che abbiamo lasciato l’UE“.

Nick Robinson della BBC ha twittato: “Sentendo che alla Regina potrebbe essere chiesto di concordare di prorogare  il parlamento già oggi. È a Balmoral. Sarebbe fatta dall’Ordine in Consiglio. Solo una fonte. Non confermato. Guarda questo spazio”.  

Laura Kuenssberg, della BBC, ha twittato: “Johnson condurrà il discorso della Regina il 14 ottobre, sarà confermato oggi dal consiglio privato di Balmoral. Il Parlamento probabilmente si riunirà quindi dal prossimo lunedì fino all’11 settembre. (ndr. in questo contesto si capisce che Downing St ritiene di avere una protezione legale dai casi giudiziari se si sospendesse il Parlamento per tornare col discorso della regina. Una cosa è certa: ci saranno le CODE PER L’ATTESA“.

_______________________________________________

H 15.30 

Reazioni indignate da tutto il Regno Unito sulla richiesta di Johnson.

Il primo ministro scozzese ha affermato che Boris Johnson si comporta come un “dittatore di barattoli di latta” decidendo di sospendere il Parlamento e lo esorta a “indire le elezioni“.

Nicola Sturgeon afferma che la mossa del Primo Ministro non è stata “non democrazia“, ​​aggiungendo: “Questa è dittatura“.

Corbyn scrive alla Regina, e invoca alla mozione si sfiducia 

Corbyn afferma che il primo ministro deve essere “tenuto in conto dal Parlamento” e non deve essere autorizzato a chiuderlo.

Jeremy Corbyn ha quindi scritto alla regina per protestare contro il piano del Primo Ministro. Nella lettera lo definisce:”inaccettabile” e “non attivo“.

___________________________

H 16.10

La Regina ha il potere di sospendere il Parlamento?

In genere il suo potere si rifà alla prassi in queste occasioni. In genere il governo deve chiedere il permesso, ma è una prassi alla quale la regina non si è mai sottratta.

Quindi in genere è una formalità: la regina si allontana dalla politica.

Se rifiutasse la richiesta del governo, sarebbe un episodio senza precedenti.

_______________________________

H 16.14

La Regina accoglie la richiesta di proroga e il parlamento chiude fino al 14 ottobre.

Brexit 🇬🇧🇪🇺, la Regina approva la richiesta di Boris Johnson di sospendere il Parlamento fino al 14 ottobre.