BITCOIN, prezzo manipolato dai trading bot

0
111

Bot che manipolano il prezzo del bitcoin non sono nuovi, e non stanno andando via, secondo il Wall Street Journal.

Il problema tracciato sotto controllo regolamentare, come citato dalla Securities and Exchange Commission (SEC) quando ha respinto diverse applicazioni dell’ETF bitcoin in agosto.

Andy Bromberg, presidente e co-fondatore di CoinList, che emette token, ha dichiarato al WSJ che i robot sono in rapida crescita, almeno al momento.

Stefan Qin, managing partner di Virgil Capital, criptovaluta di fondi di criptovaluta, usa i propri robot per combattere bot “nemici” su dozzine di scambi di criptovalute in tutto il mondo. La sua azienda ha sviluppato funzioni di gestione degli errori per identificare attività potenzialmente illegali, facendo riferimento al settore crittografico come “Wild West  Crypto”.

Virgil, che si è specializzato nell’arbitraggio, all’inizio di quest’anno ha subito rilevato un “bot insidioso” che ha preso di mira alcune operazioni, ha detto Qin, causando perdite.

Virgil stava controllando i prezzi ogni minuto alla ricerca di opportunità di arbitraggio sui prezzi delle crypto.

Il bot ostile avrebbe pubblicato e ordinato di vendere ad un prezzo inferiore a quello offerto da altri venditori, spingendo Virgil a cercare di fare un acquisto.

Proprio prima che Virgil completasse l’acquisto, il bot avrebbe annullato il suo ordine di vendita.

Di conseguenza, Virgil ha pubblicato ordini di acquisto che non sono mai stati eseguiti, il che ha aumentato il prezzo su altre borse, secondo Qin.

Questa pratica di falsificare gli ordini e quindi di annullarli è nota come “spoofing”, il cui scopo è creare l’impressione che l’offerta o la domanda di un bene sia più elevata di quanto non sia in realtà.

I futures e i mercati azionari statunitensi hanno messo fuori legge la pratica nel 2010, ma ci sono state a lungo accuse che ciò si stia verificando nei mercati delle criptovalute.

La ‘Manipolazione’ ha dei difensori

BTC / USD | Bitfinex
Alcuni sostenitori di bitcoin che si oppongono al regolamento sulla criptovaluta non considerano la manipolazione del mercato errata e lo sostengono apertamente.

Kjetil Eilersten ha sviluppato un programma chiamato Quatloo Trader che pubblica come il principale strumento di manipolazione del mercato delle criptovalute.

Ha detto al WSJ che pensa che sia inutile mettere fuori legge la manipolazione delle valute digitali.

Ha detto che sarebbe stato meglio fornire sofisticati strumenti di manipolazione ai piccoli trader come modo per livellare il campo di gioco. “Se tutti manipolano, nessuno manipola”.

Altri criptonauti vedono la manipolazione come una minaccia alla adozione mondiale delle Cryptovalute.

WSJ: i bot abilitano gli schemi Pump-and-Dump

I robot consentono anche schemi di pump-and-dump, in base al quale i trader promuovono il prezzo di una criptovaluta prima di scaricarlo per ottenere un profitto. Gli investitori che hanno acquistato il prezzo più alto finiscono per perdere di più.

Questi bot hanno una scheda chiamata “whale tools” che esegue strategie abusive. Uno di questi strumenti, “ping pong” consente agli utenti di eseguire gli ordini di acquisto e vendita a se stessi, dando l’illusione di attività estese per una criptovaluta. La pratica, nota come “wash trading”, è illegale in futures e azioni.

“Crypto pump groups” hanno fatto almeno $ 825 milioni nei sei mesi scorsi, il Wall Street Journal ne ha pubblicato un report ad agosto.

I contollori hanno preso nota. La Commodities Futures Trading Commission (CFTC) e il dipartimento di giustizia degli Stati Uniti stanno studiando la manipolazione delle criptovalute mentre la SEC sta combattendo l’emissione di token fraudolenti.

In particolare, la CFTC ha emesso un avvertimento sui consumatori in merito a schemi di pump-and-dump che coinvolgono la criptovaluta e ha offerto premi in denaro per gli informatori che forniscono evidenza di tali operazioni.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments