Trading su Bitcoin Goldman Sachs registra clienti

0
43

Il gigante bancario Goldman Sachs ha iniziato a registrare un numero limitato di clienti per il suo prodotto di trading Bitcoin. Il prodotto non è ancora su mercato.

The Block riferisce che la banca Bulge Bracket di 149 anni ha incorporato un “piccolo numero di clienti” per negoziare attivamente il derivato.

Un prodotto regolato in contanti che è paragonabile a un contratto a termine, ma non si scambia su un exchange.

Inoltre, la banca continua a considerare l’opportunità di lanciare i servizi di custodia per i criptoasset.

In particolare, la fonte della pubblicazione ha anche contraddetto un precedente rapporto di un altro sito crittografico che sosteneva che Goldman Sachs stava “esplorando attivamente la creazione” di un non-deliverable forward per Ether, il patrimonio nativo della piattaforma Ethereum.

Vediamo nel dettaglio la questione

Sarebbe stato un importante marchio di approvazione per Ethereum, oltre che per gli altcoin in generale. Ciò mira a raggiungere il livello di esposizione a Wall Street che Bitcoin ha iniziato a vedere negli ultimi 12 mesi.

Tuttavia, la fonte ha detto che la banca non sta perseguendo la creazione di un derivato Ether.

Attualmente, i derivati ​​Bitcoin sono disponibili su diverse piattaforme di negoziazione statunitensi regolamentate, comprese le opzioni di scambio CME e CBOE.

Entrambe queste aziende offrono contratti futures con Bitcoin liquidati in contanti, e ciascuno ha fornito agli investitori ragioni per credere che in futuro potenzieranno le loro cripto-offerte.

CBOE, da parte sua, ha espresso esplicitamente il desiderio di rimanere un leader nel mercato dei derivati ​​di criptovaluta. CME ha lanciato un tasso di riferimento del prezzo dell’Ether ma in dichiarazioni pubbliche è stato meno entusiasta dell’industria crYpto.

LedgerX, piattaforma di derivati ​​crittografici istituzionali che attualmente offre una suite di prodotti Bitcoin, sta costruendo il supporto per Ether, in attesa dell’approvazione della Commodity Futures Trading Commission (CFTC).

Nel frattempo, Bakkt, una startup crypto lanciata dal proprietario della New York Stock Exchange (NYSE), si prepara al lancio del suo primo prodotto Bitcoin futures, che dovrebbe iniziare a fare trading il 12 dicembre.

A differenza dei contratti disponibili su CME e CBOE Il prodotto bitcoin di Bakkt sarà fisicamente regolato, il che significa che i bitcoin effettivi cambieranno di mano quando i contratti scadono.