BITCOIN e Cryptovalute: Cosa bisogna aspettarsi?

0
72

Tutto quello che devi sapere sull’investimento del futuro.

Ecco ciò che accadrà all’inizio dell’autunno.

Nei primi giorni di agosto abbiamo assistito all’attivazione del lock-in di Segwit2x, qualche giorno dopo l’hard fork che ha portato allo splittamento della blockchain in bitcoin cash (il cui client é bitcoin abc) e il bitcoin fino ad adesso conosciuto.
Questo ha portato, il giorno dell’attivazione dei prezzi, una piccolissima correzione per poi rompere al rialzo arrivando sui 4400$. Quindi ora cosa succederà?

Al contrario di quello che si può credere segwit2x non é ancora attivo, ma verrà attivato verso fine ottobre o fine novembre. Per attivarlo assisteremo a un altro fork, in questo caso sarà solamente un fork di aggiornamento. Nulla esclude, però, che ci potremmo ritrovare con tre bitcoin: quello attuale che verrà aggiornato a segwit2x, bitcoin cash che ha come client bitcoin abc, e un terzo bitcoin.

Qui in basso la comparazione tra i blocchi minati e le fee di btc e bch.

 

Cosa accadrà invece adesso con bitcoin cash?

Bitcon cash (BCH) per ora rimane solo una semplice altcoin, più semplicemente una versione del btc con minori costi di fee, minore difficoltà di minaggio, e nessuna limitazione al numero dei blocchi. Il problema però rimane la sua adozione. Infatti per ora bch rimane una coin centralizzata in quanto la maggior parte dei blocchi viene minata da soli 3 miners. Perciò se solo 1 di questi produce il 51% dei blocchi ci potrebbero essere dei rischi in quanto lo stesso miners potrebbe effettuare il double spending.

Il suo futuro ancora è fin troppo incerto ma tutto dipenderà dall’adozione dei miners nelle prossime settimane.

Etherum 

Si prepara anche lui a un fork a settembre. Precisamente con la fase metropolis, che prevede una soluzione ai problemi di scalabilità creati dal sovraccarico dell’intera rete in questo ultimo periodo, sopratutto grazie alle numerose ico che si basano appunto su etherum. Con questa versione di aggiornamento verrebbe introdotta una soluzione stile lightining network, ma che alla fine è una via di mezzo. Sarà il primo passo per transitare finalmente dalla tecnologia “proof of work” alla tecnologia “proof of stake”, e che porterà alla fase finale serenity.
Perciò per ora possiamo dire che siamo quasi in una fase di stallo in attesa del fork di novembre e quindi dell’attivazione di segwit2x, dell’adozione di bch da parte dei miners e infine il fork di etherum di settembre

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments