Bitcoin cos’è e come funziona la criptovaluta tecnicamente

0
53
bitcoin cos'è
Il bitcoin cos’è ? Una domanda legittima che è giusto porsi considerando che si tratta di un argomento ormai assai diffuso e non più relegato a un ambito specialistico.

Se uno degli uomini più ricchi e influenti del mondo come Elon Musk ha indicato nei Bitcoin uno strumento in grado di facilitare la vita quotidiana delle persone, è necessario quanto meno averne una comprensione esaustiva.

Conoscere cosa siano esattamente i Bitcoin e come funzionano consentirà anche in piena coscienza di soppesarne i vari pro e contro e di decidere come approcciarsi al tema.

Bitcoin cosa sono?

Bitcoin cos’è? Con questo termine si è soliti indicare un prodotto finanziario virtuale.

Specificatamente e molto più semplicemente, i Bitcoin non sono altro che una delle criptovalute più note e diffuse. Può essere indifferentemente denominata anche come valuta virtuale o digitale, l’aspetto principale però rimane quello della sua tecnologia.

Pur possedendo monete digitali, i Bitcoin sono dei veri e propri sistemi di pagamento che possono essere impiegati per effettuare acquisti e transazioni dove accettati. Il numero di attività e aziende che ha deciso di accettare i Bitcoin come metodo alternativo di pagamento è in continuo aumento e le ragioni sono diverse. Soprattutto dopo la pandemia da Covid-19 e l’acuirsi dell’attenzione verso le criptovalute. Quindi capire il Bitcoin cos’è è una prerogativa sia per gli utilizzatori che per chi intende compierci operazioni di trading.

L’enorme capillarità e diffusione di questa valuta virtuale, oltre a un valore che ultimamente ha subito degli incrementi esponenziali. Aspetto che ha fatto sì che si consolidasse ulteriormente nel panorama finanziario globale.

Come funzionano i Bitcoin

La caratteristica principale dei Bitcoin è che risultano totalmente autonomi e indipendenti dai grandi istituti finanziari mondiali. E anche il loro valore non è soggetto alle classiche dinamiche economiche, per quanto le dinamiche fondamentali siano similari. E per conoscere i fondamenti bisogna capire come funziona il bitcoin.

Naturalmente i Bitcoin possiedono un valore intrinseco soggetto a una grande volatilità perché sono molti i fattori che ne possono influenzare il comportamento sul mercato.

Un esempio di ciò ne è il tweet del già citato Elon Musk che ha contribuito a pomparne il prezzo. Per poi gettarsi in un bagarre mediatica che può potenzialmente influenzare il sentiment degli investitori. Ma questo è argomento per un altro post.

Il loro valore quindi può cambiare costantemente ed è sempre possibile consultarlo e visionarlo rivolgendosi a specifiche piattaforme. Queste ci offrono le quotazioni in tempo reale di tutte le varie criptovalute, Bitcoin compreso.

Le dinamiche operative che ne garantiscono il funzionamento sono estremamente semplici e si avvalgono di meccanismi ormai consolidati.

Ogni transazione viene essenzialmente eseguita tramite trasferimento da un portafoglio personale virtuale, cosiddetto Wallet, all’altro in modo assolutamente anonimo.

Come si ottengono i Bitcoin

bitcoin cos'è
Bitcoin come funzionano: esempio di mining farm

Le metodologie attraverso cui l’utente comune può entrare in possesso di Bitcoin sono essenzialmente la compravendita e il mining.

In quanto prodotto finanziario dotato di un valore intrinseco e perfettamente autonomo, i Bitcoin possono essere acquistati come un normale bene su determinate piattaforme denominate exchange.

Il mining, invece, è un processo di estrazione tramite cui poter generare nuovi Bitcoin.

Consiste essenzialmente nella risoluzione di problemi matematici attraverso il ricorso a complessi algoritmi. Ogni risultato ottenuto ha come effetto l’immissione nel circuito di nuovi Bitcoin. E questo avviene ogni volta che viene minato un “blocco”, per questo è bene anche conoscere il fenomeno dell’Halving.

Si tratta quindi di un sistema auto sostenibile che però richiede una notevole potenza di calcolo per ottenere anche solo una frazione di Bitcoin, motivo per cui non risulta idoneo per un uso privato e domestico.

Naturalmente esiste anche un metodo di ottenimento passivo consistente nell’accettare i Bitcoin come sistema di pagamento per l’ottenimento di beni o servizi.

Bitcoin cos’è: comprare e vendere

bitcoin cos'è
Bitcoin valore in dollari. Valore Bitcoin in relazione dollaro USA

Se la risposta alla domanda cos’è il Bitcoin è chiara, resta il problema di determinare dove e come è possibile acquistare o vendere fattivamente le valute virtuali.

Come detto esistono piattaforme, denominate exchange, in cui è possibile effettuare transazioni di Bitcoin, criptovalute analoghe e tutti gli altri mercati finanziari principali.

Tra gli exchange più noti e apprezzati dal grande pubblico e anche dagli esperti figurano Binance e Coinbase che grazie alle loro funzionalità e all’enorme flusso di clienti quotidiani e di transazioni eseguite, si pongono come punto di riferimento imprescindibile nel settore.

L’attività di compravendita di criptovalute e di altri mercati finanziari prende il nome di trading.

Questo è sicuramente la metodologia più impiegata, in alternativa ci si può rivolgere a sportelli ATM. In questi particolari dispositivi (scopri qui il più vicino al tuo indirizzo) è possibile scambiare denaro contate per bitcoin. Il tutto pronto per essere accreditato sul tuo wallet tramite QR code.

Pro

Cos’è il Bitcoin e quali sono i vantaggi e benefici nell’impiegarlo?

I Bitcoin in definitiva non sono altro che uno strumento di pagamento che può essere facilmente impiegato per l’acquisto di beni e servizi. Nonostante ciò presentano degli innegabili vantaggi rispetto alle consuete soluzioni.

Ovviamente la loro natura estremamente libera e non vincolata dalle norme degli istituti finanziari fa in modo che tutte le transazioni siano effettuate senza intermediazioni costose. E con un’altissima usabilità user friendly lato utente.

L’assenza totale di commissioni è un’altra peculiarità che potrebbe far propendere per il loro utilizzo rappresentano un vantaggio notevole anche nel breve termine.

Indiscutibilmente poi c’è la questione correlata con la sicurezza e la privacy.

I Bitcoin sono monete virtuali completamente anonime, così come le transazioni che difatti non contengono alcun riferimento ai dati personali del mittente o del destinatario.

Altro aspetto capace d’influenzare indiscutibilmente la rapidissima espansione è la loro capillarità che consente un commercio libero senza alcuna limitazione di origine geografica, tassi di cambio o problematiche di adozione di valute differenti.

Contro

Lo svantaggio che è più facilmente rintracciabile nei Bitcoin è la loro estrema volatilità.

Il valore della valuta Bitcoin è facilmente influenzabile da numerosi fattori e un crollo improvviso è una variabile da dover sempre tenere in considerazione prima di effettuare qualsivoglia operazione. La volatilità non è che il contraltare naturale della loro completa autonomia.

Nonostante poi si tratti di un prodotto finanziario diffuso in tutto il mondo e con un peso specifico notevole sia mediatico sia economico, paradossalmente sono ancora pochi gli esercizi commerciali capaci di accettarli come metodi di pagamento riconosciuti.

Infine, uno svantaggio figlio diretto dell’immediatezza dei meccanismi attraverso cui si attua la transazione. Tutti i pagamenti eseguiti tramite Bitcoin risultano non reversibili e questo potrebbe rappresentare un problema in tema di sostenibilità del fattore di rischio, realtà con cui sia privati sia aziende si devono confrontare giornalmente.


Leggi anche

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments