BITCOIN a 20.000$? Plausibile! I grafici mostrano già un’inversione di trend

0
135

Il Bitcoin trova spazio e si avvia verso i 9.000$

Ad avanzare, durante queste ultime sessioni di mercato, non è solo la quotazione del Bitcoin. Tutte le cryptovalute più importanti sono andate incontro ad un apprezzamento.

Tra queste menzioniamo il nostro benamato RippleEthereum e Bitcoin Cash.
Sui grafici tecnici il risultato è evidente.

Mentre i più scettici erano ormai convinti fermamente del declino delle cryprovalute, dopo che le ultime notizie hanno ribaltato la situazione, gli investitori non sono rimasti a guardare. Questa risalita ha convinto anche chi, ormai, aveva totalmente perso le speranze. Tra i fattori che hanno contribuito alla rimonta del Bitcoin è da riscontrare, sicuramente, il termine delle scadenze fiscali in America (entro il 17 aprile tutte le tasse sono state pagate).

Cosa accade al prezzo del Bitcoin?

Avevamo già parlato della questione: il mese di aprile, in America, è il mese delle scadenze fiscali. Tali scadenze hanno portato la quotazione e la capitalizzazione del Bitcoin verso una massiccia instabilità, che aveva confuso gli investitori.

Si è passati dai $135 miliardi di fine marzo ai $115 miliardi di inizio aprile. L’andamento odierno dei grafici dimostra come il Bitcoin sia tornato nuovamente in forze. Ciò denota un clima molto più disteso, frutto della ritrovata fiducia da parte degli investitori.

Con il 17 aprile termina la stagione delle tasse negli USA; ma è davvero così importante? SI! In un contesto verosimile sono molti gli investitori retail che hanno liquidato le proprie posizioni incassando la liquidità per far fronte al pagamento delle tasse. Una volta saldate le scadenze fiscali, per le criptovalute potrebbe tornare, finalmente, il sereno.

I volumi di scambio hanno mostrato un miglioramento interessante (salvo nelle giornate del 12 e 13 aprile). All’inizio della seconda settimana di aprile, la quotazione del BTC aveva trovato supporto a quota $6.700. Dopo un primo allungo verso i $6.950 circa, abbiamo assistito ad uno spike che, in pochi minuti, ha fatto schizzare la quotazione di 1000$.

Adesso una nuova corsa: la quotazione sembra essersi minacciosamente avvicinata ai $9.000 dollari.

Quali sono i prossimi target?

Stando al Metodo Elysium, la quotazione sembra aver già invertito rotta. entro metà del 2018 potremmo già vedere il BTC scambiare intorno ai 20.000$ secondo illustri analisti.

C’è chi giura che la quotazione potrebbe raggiungere, con molta tranquillità, anche i 25.000$ entro la fine di quest’anno. 

Hanno, sicuramente, contribuito, le recenti novità da parte del gruppo di Soros. Il filantropo birichino, mentre influenzava l’opinione pubblica parlando di Bolla speculativa sul Bitcoin e la quotazione crollava, dava mandato al suo team di provvedere ad investire sulla nota criptovaluta. Insomma: l’intento era quello di poter comprare al minor prezzo possibile. 

Al momento della stesura di questo pezzo il Bitcoin sta scambia a $8.933.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments