Bill Gates: storia del visionario fondatore di Microsoft

Bill Gates è l’uomo a capo della società informatica più famosa al mondo, Microsoft, la quale gli ha consentito di scalare le vette delle classifiche contenenti i nomi degli uomini più ricchi del pianeta. La storia di Bill Gates è una di quelle grandi biografie a cui ispirarsi quando si ha un’idea imprenditoriale e si vuole fare la differenza.

  • Bill Gates: storia del visionario fondatore di Microsoft a cui ispirarsi per fare carriera. Chi è?
    • Quanto guadagna Bill Gates?
    • Storia di Bill Gates: gli anni della formazione
    • L’inizio di Microsoft
    • La diatriba con Steve Jobs e la nascita di Windows
    • Bill Gates: in 20 anni ha donato oltre 45 milioni di dollari

 Chi è Bill Gates?

Bill Gates è un uomo d’affari lungimirante. Nato il 28 ottobre 1955 a Seattle, fonda assieme a Paul Allen, la più grande azienda di software del pianeta. Il suo successo non è da considerarsi solo in relazione all’innovazione tecnologica, ma anche per delle strategie imprenditoriali ben mirate e che in molti definiscono “aggressive”.

Nel guidare la Bill Gates Microsoft diventa popolare. Nel 2014, Gates comunica le sue dimissioni da presidente della Microsoft per soffermarsi sui suoi impegni solidali, attraverso la Bill Gates Melinda Foundation fondata con la moglie.

Quanto guadagna Bill Gates?

Nel 1986, Bill Gates quota la sua Microsoft in borsa. Mediante un’Ipo (Initial Pubblic Offering) da 21 dollari per azione, l’imprenditore diventa milionario a 31 anni. A quel tempo il Bill Gates patrimonio si aggira attorno al 45% delle 24,7 milioni di azioni della società. Pertanto, il valore della partecipazione in quel momento è di 234 milioni di dollari.

Storia di Bill Gates: gli anni della formazione

Bill Gates cresce in una famiglia della classe medio/alta insieme alla sorella maggiore, Kristianne, e la sorella minore, Libby, in un ambiente accogliente ma, al contempo, parecchio competitivo. Bill è un grande lettore da bambino e passa la sua infanzia a studiare l’enciclopedia. A 12 anni i genitori si preoccupano per il suo carattere chiuso. A 13 lo iscrivono alla blasonata Lakeside School di Seattle e Bill inizia ad andare bene in ogni materia, in particolar modo in matematica e scienze.

Nel 1973 s’iscrive ad Harvard, all’inizio per studiare legge, poi, però, per concentrarsi sull’informatica. Il fondatore di Microsoft non ha un metodo di studio, ma riesce con poche ore di sonno a ottenere voti discreti agli esami. Due anni dopo, con grande dispiacere dei genitori, abbandona Harvard e dà il via alla sua avventura tecnologica con Paul Allen.

L’inizio di Microsoft

bill gates microsoft

Allen frequenta la Washington State University, mentre Gates va ad Harvard. Ciò non gli impedisce di rimanere amici. Dopo un paio di anni dall’inizio del college, Paul Allen lo abbandona e si trasferisce a Boston per lavorare alla Honeyell. In questo periodo fa vedere a Gates un’edizione della rivista Popular Electronics con un articolo sul minicomputer Altair 8800. Tutti e 2 sono affascinati dalle possibilità offerte da questo terminale. Sicché contattano l’azienda produttrice in New Mexico, dicendo loro di aver messo a punto un programma software BASIC per il computer Altair. In realtà, non scrivono una sola riga di codice, ma vogliono solo sapere se la MITS sia interessata allo sviluppo del software.

La Mits vuole una dimostrazione, dunque, Gates e Allen lavorano nei 2 mesi successivi per scrivere il software.  In seguito Allen si reca al MITS senza aver mai provato il programma su un computer Altair. Ma funziona perfettamente. Allen è assunto alla Mits e Gates lascia Harvard per lavorare con lui.

Nel 1975 nasce Micro-Soft (il trattino sarà eliminato l’anno dopo). Sebbene l’inizio incerto, nel 1979 Microsoft guadagna 2,5 milioni di dollari. Nel biennio, 1979-1981, Microsoft s’impone a livello universale. Le entrate arrivano a 16 milioni di dollari. Con Ibm arriva la svolta. Nel 1980 Ibm cerca un software in grado di gestire il suo prossimo pc e così si avvicina a Microsoft. Nel 1983 il 30% dei computer su scala mondiale utilizzavano un software Microsoft.

filantropi bill gates

La diatriba con Steve Jobs e la nascita di Windows

Nonostante la competizione con Steve Jobs, Microsoft e Apple condividono tanto in fatto di innovazione. Nel 1981, Apple vuole che Microsoft sviluppi un software per i computer Macintosh. Grazie a questa commistione di conoscenze tra le 2 società prende forma Windows nel 1985.

Durante gli anni Novanta, Microsoft si trova al centro di una serie d’indagini della Federal Trade Commission e del Dipartimento di Giustizia. Alcuni affronti riguardano dei possibili affari ingiusti con i produttori che installaano Windows sui loro computer, altri hanno a che fare con Microsoft che costringe i produttori di computer a vendere Internet Explorer, di proprietà Microsoft, come prerogativa per installare il sistema operativo Windows sui loro pc. In questo periodo Bill Gates decide di usare la fantasia per alleggerire la pressione dovuta alle accuse, così durante le fiere si veste da Mr. Spock di Star Trek.

Bill Gates: in 20 anni ha donato oltre 45 milioni di dollari

La Bill Gates beneficenza ha toccato quota 45 milioni di dollari negli ultimi 20 anni. Sono cifre astronomiche che fanno di Bill Gates il donatore più generoso del mondo.  La donazione Bill Gates è coadiuvata dal supporto della moglie Melinda con cui ha lanciato l’associazione omonima. La Fondazione Bill & Melinda Gates è considerata la fondazione privata più grande del mondo. L’organizzazione filantropica è suddivisa in 4 settori: salute, sviluppo, crescita & opportunità e politica & sensibilizzazione, una quinta, invece, si concentra sull’istruzione negli Stati Uniti. Tra i progetti della fondazione: debellare la malaria entro una generazione, lotta all’ebola, quella alla poliomelite; sensibilizzare le persone sul tema del “time poverty”, espressione che indica le ore di lavoro non pagato – come la cura della casa – e che privano le donne del loro potenziale; diffusione dei contraccettivi, supporto economico agli studenti che frequentano l’università.

 

Leggi anche Mark Zuckerberg leader moderno: ecco il creatore di Facebook

 

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments