Algo Trading: come funziona il trading algoritmico?

Algo Trading: cos’è e come funziona il trading algoritmico

0
130
algo trading

Quando si parla di algo trading ci si riferisce ad un modo di far trading che si fonda su un approccio matematico mediante l’utilizzo di algoritmi. Questo significa che si tratta di un trading diverso da quello tradizionale. Infatti al posto del trader fisico, umano quindi, ci sono degli algoritmi che operano in maniera automatica. 

  • cos’è un algoritmo trading?
  • un algoritmo per trading è facile da creare o da usare?
  • algoritmi trading automatico: conviene investirci tempo?

Algorithmic Trading: un’esigenza nata dal processo tecnologico

L’idea di trading algoritmico prende piede nel corso degli anni ottanta. Proprio in quel periodo prende vita il concetto di dematerializzazione della borsa, che passa da fisica a telematica. Gli ordini vengono digitalizzati in maniera primordiale. Oggi un’andata/ritorno via cavo tra la Borsa di New York e quella di Milano impiega 12 millesimi di secondo. Calcola che il trading algoriitmico rappresenta il 70% di transazioni giornaliere dell’intero volume di trading del mondo. 

Algo Trading e sviluppo della tecnologia

Con l’avvento e lo sviluppo di nuovi software i recenti algoritmi per far trading stanno subendo degli sviluppo inimmaginabili. La macchina, infatti, è progettata per poter reagire istantaneamente alla variazione della quotazione di mercato, permettendo di mettere a segno delle azioni che l’essere umano non avrebbe potuto realizzare. In fatti per creare delle strutture ben precise, nel trading, può essere necessario compiere più azioni simultaneamente. 

Ma dove performa meglio? 

Questo tipo di trading funziona principalmente sui mercati liquidi e sui mercati inefficienti. In particolare:

  • mercati classici come le azioni 
  • il forex
  • i prodotti di tasso
  • le criptovlute (anche se è più complesso)

Algo Trading: come funziona, nel dettaglio, questo modo di far trading? 

Quando parliamo di trading algoritmico intendiamo, in genere, due attività ben precise:

  • il trading automatico 
  • le operazioni di borsa assistite.

Per operazioni di borsa assistite ci riferiamo a tutti quei modelli matematici che forniscono dei suggerimenti analitici che i trader sono liberi di seguire oppure no. In quel caso, però, le operazioni devono essere effettuate manualmente. 

Il trading automatico invece, lo dice la parola stessa, è una tipologia di trading basata su degli automatismi. Questo significa che il software rimane operativo ventiquattro ore su ventiquattro eseguendo le azioni per cui è stato progettato. In quel contesto si cerca di troncare gli ordini voluminosi in serie di lotti con l’intento di creare una riduzione delle spese di mediazione. Questo chiaramente avviene se gli ordini vengono immessi direttamente dalla macchina. 

L’Algo Trading è regolamentato?

Assolutamente si, ma fino a quando la piattaforma è regolamentata. Le regole relative al trading automatico sono consultabili nelle disposizioni del MIFID 2. A partire dal 2016, infatti: le società che immettono due ordini al secondo su un determinato strumento o su una determinata piattaforma, o 4 messaggi anche su differenti piattaforme, vengono considerati, ai sensi di legge, come operatori di trading ad alta frequenza.

Per chi è il trading algoritmico? Cosa serve per farlo? 

Attenzione. Non si tratta di un approccio facile al trading. Il trading algoritmico non è destinato ai principianti. Questo perché gli algoritmi vanno:

  • programmati
  • almeno esaminati 

Per progettare un algoritmo è necessario conoscere delle strategie di trading che, spesso, possono anche richiedere anni di studi. Tra le varie cose ogni algoritmo ha le sue istruzioni di utilizzo e va testato in quanto non è detto che performi su tutti gli strumenti allo stesso modo. 

Questi strumenti, detti anche BOT, sono creati per operare su piattaforme differenti. La potenza di calcolo che sta alla base dei computer permette di poter associate contemporaneamente più fonti e di poter compiere delle analisi sul passato immediate. Infatti chi progetta Bot e Algoritmi sa che sono necessari dei test anche sull’andamento storico del mercato onde poterne esaminare:

  • comportamento 
  • ciclicità 
  • caratteristiche tecniche

Avere la contezza di più elementi fondamentali può aiutarci a comprendere meglio dove i nostri algoritmi sono in grado di performare maggiormente. 

Controversie algo trading e accuse verso il trading algoritmico

Si sente spesso dire che ormai il mercato è controllato dalle macchine. Infatti gli algoritmi si stanno sempre di più impadronendo dei mercati. Il trading algoritmico sarebbe quindi in grado di monipolare, in alcuni casi, anche le quotazioni.

  • Uno dei precedenti che possiamo prendere in esame ci porta in Francia dove nel 2016 i regolatori hanno chiesto di multare il Trader Getco con una multa di 1 milione di euro per aver manipolato i valori dell’indice CAC40 di almeno 7 valori. 
  • L’anno prima stessa sorte tocca a Euronext e Virtu, trader algoritmici, multati con l’accusa di aver manipolato i mercati. 

algo trading

Come si manipolano i mercati?

Le quotazioni si manipolano a causa della velocità estrema di calcolo che le macchine riescono a mettere a punto. Una menzione la merita anche il cosiddetto spoofing. Con questa pratica si intende quell’azione che consiste nell’inserire una mole enorme di ordini a mercato e annullarli per manipolare la quotazione che subirà della simulazione di domanda. A quel punto basterà vendere dal momento in cui si è gonfiata artificiosamente quella determinata quotazione. 

Le autorità hanno preso dei provvedimenti nel corso di questi anni. Nello specifico per evitare le manipolazioni le autorità europee hanno domandato ai trader algoritmi di conservare i propri strumenti di trading per 5 anni. L’altro obbligo consiste nel fornire delle informazioni basate su 34 criteri specifici relative alle transazioni che le macchine aprono a mercato. 

Algo Trading in Italia

In Italia la CONSOB è molto attenta a sorvegliare le transazioni in maniera accurata. Nel caso di sospetti emersi dopo indagini o segnalazioni, la CONSOB può dare vita a delle inchieste dettagliate e approfondite per far luce sulle eventuali operazioni sospette. 

Il trading algoritmico non fa per tutti ma può diventare molto redditizio se la strategia che sta alla base dell’algoritmo è valida. Non si tratta di un trading adatto a quegli investitori occasionali. Gli algoritmi richiedono, quindi, le conoscenze e l’occhio vigile di chi conosce la strategia di base. Evitate di scaricare porcherie da internet e di farvi mangiare i soldi. Se invece hai una strategia di trading vincente e la vuoi automatizzate il trading algoritmico richiede sicuramente degli approfondimenti più specifici. 


Leggi anche

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments