728x90

Aiuti all’Ucraina: anche il Senato USA respinge nuova richiesta

Date:

Share:

Il Senato degli Stati Uniti ha respinto in modo clamoroso la richiesta del presidente Joe Biden di ottenere nuovi aiuti all’Ucraina, rappresentando un significativo colpo politico per la sua già discutibile amministrazione. Anche Sanders, l’idolo della sinistra a stelle e strisce, vota contro Biden.

Aiuti all’Ucraina: i fatti

Questo disegno di legge straordinario, volto a stanziare circa 111 milioni di dollari, gran parte dei quali destinati all’Ucraina, è stato bloccato con 51 voti contrari e 49 favorevoli, non raggiungendo il quorum necessario di sessanta voti. È necessario precisare che i democratici avevano fino ad ora mantenuto la maggioranza in senato dopo le elezioni di metà mandato. Questo evento avviene poche ore dopo l’appello urgente di Biden al Congresso per approvare i fondi, soprattutto in un momento critico del conflitto tra Ucraina e Russia.

Per rendere la questione più allettante è quasi vincolante, il pacchetto prevedeva al suo interno anche del denaro destinato ad Israele e alla striscia di Gaza, ma ció è servito a ben poco.

Biden in bilico: crolla ancora l’indice di gradimento

Il presidente Biden, nel suo discorso al Congresso, aveva sottolineato l’importanza di fornire tempestivamente gli aiuti all’Ucraina, avvertendo che il mancato sostegno “potrebbe rappresentare un regalo di Natale a Putin, il quale potrebbe estendere la sua azione oltre Kiev, mettendo a rischio l’Europa e richiedendo un intervento statunitense a sostegno degli alleati” secondo l’articolo 5 del Trattato Nord Atlantico:

“Le parti convengono che un attacco armato contro una o più di esse in Europa o nell’America settentrionale sarà considerato come un attacco diretto contro tutte le parti, e di conseguenza convengono che se un tale attacco si producesse, ciascuna di esse, nell’esercizio del diritto di legittima difesa, individuale o collettiva, […] assisterà la parte o le parti così attaccate intraprendendo immediatamente, individualmente e di concerto con le altre parti, l’azione che giudicherà necessaria, ivi compreso l’uso della forza armata, per ristabilire e mantenere la sicurezza nella regione dell’Atlantico settentrionale”.

Anche Bernie Sanders contro Biden al senato

Il fatto che persino il senatore Bernie Sanders, una figura di spicco della sinistra internazionale, abbia votato con i repubblicani nel respingere la legge, rende il colpo politico ancora più significativo.

Questo evento evidenzia le divisioni interne e le sfide che l’amministrazione Biden deve affrontare per ottenere consenso su questioni cruciali di politica estera. E il tema degli aiuti all’Ucraina sta suscitanto diversi sentiment e crescenti dubbi tra l’opinione pubblica. Tra meno di un anno poi gli americani torneranno alle urne per le elezioni presidenziali e, allo stato attuale, anche gli alti vertici di lobbies e gruppi di potere iniziano a riconsiderare l’idea di un secondo mandato per The Donald.

Un secondo colpo da 106 miliardi

Inoltre, il Senato ha bloccato anche una proposta di aiuti d’emergenza a Ucraina, Israele e Taiwan, poiché è stato rimosso l’allegato sulla riforma dell’immigrazione (tema assai caro ai repubblicani).

La controversia sulla sicurezza delle frontiere lascia il pacchetto di aiuti, del valore di 106 miliardi di dollari, in una fase di stallo, dimostrando le tensioni e le divergenze di opinioni tra i senatori repubblicani e democratici.

Questo rifiuto del pacchetto di aiuti rappresenta una sfida significativa per il presidente Biden, che aveva avvertito il Congresso sulla determinazione di Putin in Ucraina e la potenziale minaccia per un paese della NATO.

La mancanza di consenso su queste questioni chiave solleva interrogativi sulle future dinamiche politiche e sulla capacità dell’amministrazione Biden di affrontare le sfide internazionali


Leggi anche

Giuramento Biden: tensione e timori per nuovi scontri

Adesione Ucraina all’Unione Europea: perché non è facile

Joe Biden patrimonio: quanti soldi ha il Presidente USA?

Sanzioni Russia: cosa significa l’esclusione dallo Swift

 

Subscribe

━ more like this

Glossario del mutuo casa: termini che devi conoscere

I mutui casa sono finanziamenti dedicati a tutti quei soggetti privati che intendono acquistare la loro prima abitazione, una seconda abitazione oppure ristrutturare un...

Quali sono i requisiti e i vantaggi dei conti online a zero spese?

I conti correnti online zero spese sono ormai la tipologia di conto bancario più diffusa; con il passare degli anni, infatti, hanno gradualmente soppiantato...

Meccanismo Europeo di Stabilità (MES): cos’è e come funziona

Il Meccanismo Europeo di Stabilità (MES) è un'organizzazione intergovernativa europea con sede a Lussemburgo, istituita per garantire la stabilità finanziaria nella zona euro. Il...

Buy Now Pay Later: il nuovo trend degli acquisti online

Negli ultimi anni, il modello di acquisto "buy now, pay later" (BNPL) ha guadagnato popolarità in tutto il mondo, inclusa l'Italia. Questa opzione di...

Cosa succede tra Venezuela e Guayana: risorse, geopolitica e contrasti

Le relazioni tra il Venezuela e la Guayana sono strettamente legate alla storia, alla geopolitica e alle risorse naturali della regione. La Guayana, situata...